Santa Veronica Giuliani - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> L’inferno visto da Santa Veronica Giuliani: “Sarà sempre così. Sempre, sempre, sempre”

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Santi e Sante di Dio ·
Tags: InfernoSanta Veronica Giuliani
UN RIPASSO DEDICATO A QUELLI CHE NON CREDONO CHE L'INFERNO ESISTA OPPURE CHE SIA VUOTO, SOPRATTUTTO AI NOSTRI VESCOVI E SACERDOTI, PERCHE' SI PENTANO FINCHE' SONO IN TEMPO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

http://www.culturacattolica.it/?id=17&id_n=37513

Autore: Mondinelli, Andrea  Curatore: Mangiarotti, Don Gabriele
Fonte: CulturaCattolica.it
giovedì 16 luglio 2015

Santa Veronica Giuliani (Orsola) nacque il 27 dicembre 1660. Entrò nel monastero delle Clarisse Cappuccine di Città di Castello. Morì il 9 luglio 1727. Una visione dell’inferno, avuta nel 1696, è così raccontata da Santa Veronica:



«Parvemi che il Signore mi facesse vedere un luogo oscurissimo; ma dava incendio come fosse stata una gran fornace. Erano fiamme e fuoco, ma non si vedeva luce; sentivo stridi e rumori, ma non si vedeva niente; usciva un fetore e fumo orrendo, ma non vi è, in questa vita, cosa da poter paragonare. In questo punto, Iddio mi dà una comunicazione sopra l’ingratitudine delle creature, e quanto gli dispiaccia questo peccato. E qui mi si dimostrò tutto appassionato, flagellato, coronato di spine, con viva, pesante croce in spalla. Così mi disse: “Mira e guarda bene questo luogo che non avrà mai fine. Vi sta, per tormento, la mia giustizia ed il rigoroso mio sdegno”. In questo mentre, mi parve di sentire un gran rumore. Comparvero tanti demoni: tutti, con catene, tenevano bestie legate di diverse specie. Le dette bestie, in un subito, divennero creature (uomini), ma tanto spaventevoli e brutte, che mi davano più terrore che non erano gli stessi demoni. Io stavo tutta tremante, e mi volevo accostare dove stava il Signore. Ma, contuttoché vi fosse poco spazio, non potei mai avvicinarmi più. Il Signore grondava sangue, e sotto quel grave peso stava. O Dio! Io avrei voluto raccogliere il Sangue, e pigliare quella Croce, e con grand’ansia desideravo il significato di tutto. In un istante, quelle creature divennero, di nuovo, in figura di bestie, e poi, tutte furono precipitate in quel luogo oscurissimo, e maledicevano Iddio e i Santi. Qui mi si aggiunge un rapimento, e mi parve che il Signore mi facesse capire, che quel luogo era l’inferno, e quelle anime erano morte, e, per il peccato, erano divenute come bestie, e che, fra esse, vi erano anche dei religiosi [...]. Mi pareva di essere trasportata in un luogo deserto, oscuro e solitario, ove non sentivo altro che urli, stridi, fischi di serpenti, rumori di catene, di ruote, di ferri, botti così grandi, che, ad ogni colpo, pensavo sprofondasse tutto il mondo. E io non aveva sussidi ove rivolgermi; non potevo parlare; non potevo invitare il Signore. Mi pareva che fosse luogo di castigo e di sdegno di Dio verso di me, per le tante offese fatte a Sua Divina Maestà. E avevo davanti di me tutti i miei peccati [...]. Sentivo un incendio di fuoco, ma non vedevo fiamme; altro che colpi sopra di me; ma non vedevo nessuno. In un subito, sentivo come una fiamma di fuoco che si avvicinava a me, e sentivo percuotermi; ma niente vedevo. Oh! Che pena! Che tormento! Descriverlo non posso; e anche il sol ricordarmi di ciò, mi fa tremare. Alla fine, fra tante tenebre, mi parve di vedere un piccolo lume come per aria. A poco a poco, si dilatò tanto. Mi sembrava che mi sollevasse da tali pene; ma non vedevo altro».

Un’altra visione dell’inferno è del 17 gennaio 1716. La Santa racconta che in detto giorno fu trasportata da alcuni angeli nell’inferno:

«In un batter d’occhio mi ritrovai in una regione bassa, nera e fetida, piena di muggiti di tori, di urli di leoni, di fischi di serpenti [...]. Una grande montagna si alzava a picco davanti a me ed era tutta coperta di aspidi e basilischi legati assieme [...]. La montagna viva era un clamore di maledizioni orribili. Essa era l’inferno superiore, cioè l’inferno benigno. Infatti, la montagna si spalancò e nei suoi fianchi aperti vidi una moltitudine di anime e demoni intrecciati con catene di fuoco. I demoni, estremamente furiosi, molestavano le anime le quali urlavano disperate. A questa montagna seguivano altre montagne più orride, le cui viscere erano teatro di atroci e indescrivibili supplizi.
Nel fondo dell’abisso vidi un trono mostruoso, fatto di demoni terrificanti. Al centro una sedia formata dai capi dell’abisso. Satana ci sedeva sopra nel suo indescrivibile orrore e da lì osservava tutti i dannati. Gli angeli mi spiegarono che la visione di Satana forma il tormento dell’inferno, come la visione di Dio forma la delizia del Paradiso. Nel frattempo, notai che il muto cuscino della sedia erano Giuda ed altre anime disperate come lui. Chiesi agli angeli di chi fossero quelle anime ed ebbi questa terribile risposta: “Essi furono dignitari della Chiesa e prelati religiosi».

E in quell’abisso, ella vide precipitare una pioggia di anime...

Ed ecco altre visioni della Santa: Come Dante, anche la nostra Santa, appena su la soglia, ode urli, voci lamentevoli, bestemmie e maledizioni contro Dio. Vede mostri, serpenti, fiamme smisurate. È menata per tutto l’inferno. Precipitano giù, con la furia di densa grandine, le anime dei nuovi abitatori. E a quest’arrivo, si rinnovano pene sopra pene ai dannati. In un luogo ancora più profondo trova ammucchiate migliaia di anime (sono quelle degli assassini), sopra le quali incombe un torchio con una immensa ruota. La ruota gira e fa tremare tutto l’inferno. All’improvviso il torchio piomba su le anime, le riduce quasi a una sola; cosicché ciascuna partecipa alla pena dell’altra. Poi ritornano come prima. Ci sono parecchie anime con un libro in mano.
I demoni le battono con verghe di fuoco nella bocca, con mazze di ferro sul capo, e con spuntoni acuti trapassano loro le orecchie. Sono le anime di quei religiosi bastardi, che adattarono la regola a uso e consumo proprio. Altre anime sono rinchiuse in sacchetti e infilzate dai diavoli nella bocca d’un orrendo dragone che in eterno le digruma. Sono le anime degli avari. Altre gorgogliano tuffate in un lago d’immondizie. Di tratto in tratto sgusciano fulmini. Le anime restano incenerite, ma dopo riacquistano lo stato primiero. I peccati che hanno commesso sono i più gravi che mai vivente può immaginare. Tutte le strade dell’inferno appaiono sparse di rasoi, di coltelli, di mannaie taglienti. E mostri, dovunque mostri. E una voce che grida: “Sarà sempre così. Sempre, sempre, sempre”.
Veronica è condotta alla presenza di Lucifero. Egli ha d’intorno le anime più graziate dal cielo, che nulla fecero per Iddio, per la sua gloria; e tiene sotto i piedi, a guisa di cuscino, e pesta continuamente le anime di quelli che mancarono ai loro voti. “Via l’intrusa che ci accresce i tormenti”!, urla furibondo ai suoi ministri. Levata dall’inferno, Veronica ripete esterrefatta: “O giustizia di Dio, quanto sei potente”»!



Articoli recenti
Nuvole
indagato Sala il mercante d'armi Neo Modernismo imparare la Lis Difendiamo i nostri figli Fedeli. condanna Google riconteggio j'accuse Preti sposati otto errori. video Stephen Don Minutella Ordine di Malta Agnello di Dio tsunami Raul Castro Creazione Pontefice settimana di preghiera Costituzione rissa vaticana Madonna della Ghiara Vaticano Palmaro Lefebvre Cristo Re Insediamento Trump morte dei bambini gender Giudizio Particolare bufale ex-cathedra PENSIERI A VOCE ALTA eresie ibernazione Parlamento Carlo Acutis aborto peccato gravissimo Gender Card. Sarah IMU Amoris laetitia sale Wilders Pence teoria Santo Sepolcro fenomeni ecografia prenatale Maria CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta sisma Rwanda la Beppina Buon Natale Finnis padre Lombardi Valeria Fedeli assassinio Robert Spaemann Redenzione Dott.ssa Elisabetta Frezza Guido Landolina terremoti Omelie Jean-François Lavére Misericordia Camicia della Madonna Santiago del Estero Intervista Benedettini Convegno Valtorta Kasper peccato originale raccolta firme x chiedere dimissioni populismo latinoamericano fastfood avvelenamento di massa Crisi del Dogma lotta contro l'aborto Polonia Scopelli Israele Giuda Politi odio massoneria Russia Giornata della pace Italicum Limbo prostituzione Medjugorje Beato Mayr-Nusser darwinismo antidarwinismo confessione Blondet Bergoglio comunione ai divorziati risposati sbarackato Obama Porta Santa Concistoro supplica doveri la Colonna dell'Immacolata Boff Lezioni spirituali p. Enzo Satana luce 25 novembre 2016 Melloni San GIuseppe Re Magi articoli vari Basta Bugie Gerusalemme cappella agli islamici Rom Transustanziazione Italia Apocalisse Lund La sconfitta di Renzi Pensieri a Voce Alta promesse modernismo riforma della curia L'Evangelo come mi è stato rivelato creazionismo leggere Commiato all'Opera pro-life italiano nuovo cristianesimo Cattedrale di Pristina Basta Bugie diritti Guido Villa comunismo articolo su Maria Valtorta Papa sogno bellezza riforma assistenza umanitaria Theologica Conferenze valtortiane verginità della Vergine varie Spadaro interviste Lezioni spirituali Lutero Giubileo della Misericordia sofferenza dei bambini Quaresima religiosa Aleppo crollo del tetto di una chiesa Umberto Benigni S. Antonio Abate Tosatti arrogante Mattarella protestanti globalizzazione fare chiarezza medaglia miracolosa Ratzinger luterani Mama Antula Consacrazione Cuba Quo Vadis? Mistica viareggina Verginità di Maria Stephen Austin silenzio della S. Sede Islam moderato GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI cremazione Non praevalebunt! liturgia antica comunione a divorziati risposati SOSPESO A DIVINIS Presepe messainlatino Świebodzin eutanasia Pensieri a voce alta Roberto De Mattei Natale Giobbe rivoluzione religiosa Pontificato Bergoglio Card. Brandmuller l'antilingua aborto Paradiso treni a vento gelo feto Papa Benedetto XVI Twitter Unità dei cristiani Misericordia et misera correzione formale battesimo Convegno valtortiano 2016 modernisti scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi CONFERENZE E SANTE MESSE DUBIA alluvioni Suor Lucia di Fatima Card. Biffi Cattedrale di Reggio Emilia Pensieri a voce bassa serate valtortiane Catechismo Maggiore di S. Pio X Valtorta Fatima Gedeone anno giubilare morte di Fidel Castro Fillon John Major Francia cattolici statunitensi a Trump referendum Atti di riparazione Dubia Padre Pio Pensiero a voce bassa 1002 Toscana proselitismo in ricordo del viaggio in Italia guarigioni intervista integrale al Card. Burke eretico Caritas sesto dubia furto di ostie fedeltà Brexit LGBT infallibilità Trump valanga Mistica Maria Valtorta Amoris La Samaritana effetto Paglia Amoris Laetitia vescovo Robert W. McElroy flat tax traumi Expo evoluzionismo Kosovo Referendum Apparizione a Lourdes la verità su Aleppo Cascioli PENSIERI VOCE ALTA Cina Bernadette Santa Veronica Giuliani castigo di Dio obiezione di coscienza streghe rifugiati limbo Papa Francesco Fumagalli Isis febbre spirituale teologia del processo e del divenire Buon Pastore Beatitudini cinwue Dubia incendio misericordia Claudio Pierantoni Avvenire Family Day Fidel Castro Card. Raymond Burke Germain Grisex Obama Eye Pyramid dittatore Maria Valtorta Renzi Morte La necessità della... Resistenza profezia Laetitia lingue di vermi Giappone leucemia terremotati omosessuali Pensieri a Voce Bassa Marchino Volto Santo 80 anni Don Giuseppe Berardino commissariamento Ordine di Malta Incontro 80 sindaci da tutto il mondo mons. Fellay Immacolata Concezione Frezza FB Sindone droga scisma No Card. Burke assenza di Dio Medaglia miracolosa intervista a Burke omelie P. Giovanni Cavalcoli Socci Fraternità San Pio X Beata Giovanna Scopelli Pietro perdono Gesù Salvatore sincretismo strafalcioni Madonna Ministra dell'Istruzione Sander Magister articolo 138 Inferno Dogma antimassoneria Storia sociale della Chiesa Don Ariel apologetica Schneider domanda consumismo il sacro tugurio miracoli Benedetta Frigerio Don Ariel S. Levi di Gualdo genocidio consustanziazione filatelica Bukavu Vittorio Agnoletto comunicazione non ostile Strage di Viareggio Scalfari seminari Newman assolvere il peccato di aborto demonologia dimissioni congelate Gesù sacramentato profughi Papa Bergoglio I 4 Novissimi infallibilità e indeffettibilità della Chiesa carmelitana satanismo Concilio Radio Maria Gandolfini economia il cornoletame Aldo Maria Valli Don Zucchini Johm omosessualità peronismo nazionalcattolico strage di Berlino disorientamento pastorale Purgatorio Musica Sacra tradizionalisti il reato di intralcio all'aborto convivenza pro gender tragedia a Uyo Renxit Giovanni Paolo II Lo Straniero Clinton Cardinali Mary Wagner dubia elezioni pensieri a voce alta eresia ariana Argentina Benedetto XVI Lourdes lettera dei quattro Cardinali monachesimo Risurrezione dei morti fondazione Maria Valtorta La Croce di S. Benedetto OMELIE pro-life Gomez Davila Amoris Laetitia Fedeli lezioni spirituali LEZIONI SPIRITUALI AVVISO IMPORTANTE anima vittima
Torna ai contenuti | Torna al menu