droga - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> "Io, spacciatore in nome di Allah per ammazzare voi cristiani"

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Articoli de Il Giornale.it ·
Tags: droga

Degrado e paura a Milano. Il racconto choc di un pusher tunisino: "I soldi per comprare la droga? Me li presta un imam"

Andrea Acquarone -

Mar, 27/12/2016 - 12:43



In Italia, finora, niente bombe o kamikaze «autoarticolati». Ma la pace è solo apparente. Anche qui si combatte una jihad, diverse sono le armi.

Soldati compresi, magari talvolta ignari, di certo balordi; in molti casi «integrati» ma con poco o nulla da perdere. Un esercito sottostimato, spesso munito di permesso di soggiorno o in attesa, chi con le stimmate del profugo, chi del disoccupato giunto in questo ex Belpaese quando l'immigrazione ancora non suonava come allarme.

Hussein, Jamaa, lMaahi, Hassan, Mohammed, si possono cambiare nomi e volti, la sostanza non muta. Vivono nell'illegalità. Soprattutto spacciando: hashish, cocaina, pastiglie, un po' di tutto a seconda di ciò che richiede il bazaar dello sballo milanese.
«Piccola criminalità» derubricano troppe volte gli investigatori. Il denaro in ballo, al contrario, non è poco. Gli uomini del Califfato lo sanno. E, a quanto pare, anche qualche «predicatore» di Allah.

«La droga? I soldi per comprarla ce li presta l'imam della moschea. Basta che entro un paio di giorni gli vengano restituiti. Con gli interessi. Se mi dà 500 gli ridò 600... lui la chiama offerta».

L'ammissione spaventa, chi ci parla deve rimanere anonimo. È un tunisino, in Italia da 20 anni. Circumnaviga la zona di via Padova. Chi sia l'imam non lo vuole dire, nonostante la baldanzosa e ingenua ammissione. Ma in fondo, almeno nell'ambiente del malaffare da strada targato Nordafrica, la rotta dell'approvvigionamento finanziario la conoscono in molti. Ai buoni pagatori il credito non si nega. Si narra che il business l'avesse architettato Abu Omar, l'ex imam egiziano della moschea di viale Jenner a Milano, sospettato di terrorismo e rapito nel 2003 dalla Cia. La leggenda metropolitana racconta anche che gli investimenti nel piccolo narcotraffico lui li riservasse soprattutto ai marocchini.

Da allora la guerra dei tagliagole si è intensificata anche sul fronte occidentale. Ogni arma è buona, disperati e cani sciolti, una volta manipolati e sfruttati, servono alla causa. Tutto è lecito.

Nelle moschee si prega, così come si può preparare la battaglia. Fidelizzando, indottrinando.«L'imam ripete che la droga non dobbiamo venderla ai fratelli musulmani ma solo agli infedeli», racconta ancora il nostro loquace pusher. Fa parte della strategia. L'avvelenamento è riservato ai cristiani. La regola? Lo stupefacente non va tagliato troppo, e soprattutto non con sostanze troppo nocive «perché così potremo guadagnare sugli infedeli fino all'ultimo facendoli morire lentamente». Ecco l'ultima agghiacciante spiegazione.

In via Padova, ormai zona simbolo di abbandono e violenza, come in altri tanti suburbi non di periferia, da qualche settimana, a fianco di polizia e carabinieri vigilano pure i soldati con il loro possenti fucili-mitragliatori. Di fronte al civico 144 - dentro il quale travestita da centro culturale fiorisce da anni una tanto molesta quanto iperaffollata moschea - capannelli stranieri e via vai dal sapore malandrino, continuano. Un poco meno intensi, forse più discreti dell'estate, ma sempre presenti.

Un negozio di copisteria, nonché internet point, a pochi passi, lavora secondo i consueti ritmi arabi. Orari compresi. Solo le facce conosciute, gli amici degli amici, possono fotocopiare, soprattutto falsificare - grazie a un ottimo servizio «paint» -, domande di richiesta di soggiorno, così come altre utili attestazioni rilasciate da uffici pubblici o ignari datori di lavoro. Le matrici sono originali, date e generalità adattate all'uopo. Duecento metri più avanti, verso piazzale Loreto, la piazza dove circa un mese fa si è consumato l'ennesimo omicidio capace finalmente di richiamare l'attenzione di sindaco e governo, l'umanità si rimescola. Qui etnie sudamericane mostrano colori diversi. Altri duecento metri a fianco, nelle strade parallele, stazionano prostitute e padroni dell'Est. Ecco i miracoli della globalizzazione mentre nei supermercati di zona i nostri prodotti scarseggiano.
«Perché tanto ormai da queste parti gli italiani sono sempre di meno e il prosciutto non si vende», spiegano sconsolati commessi.

Suona paradossale, eppure è vero. Il consiglio di zona 2, mesi or sono, con finanziamenti europei e del ministero dell'Interno aveva finanziato un progetto per promuovere la coesione sociale e l'integrazione. Al telefono un'impiegata ci rispose così: «Serve agli abitanti per imparare a convivere. Con gli stranieri...».




Articoli recenti
Nuvole
Gomez Davila morte di Fidel Castro terremotati Quo Vadis? terremoti sogno Presepe avvelenamento di massa Papa Francesco referendum Gedeone pro gender Don Minutella indagato Sala S. Antonio Abate commissariamento Ordine di Malta Volto Santo Argentina odio Fidel Castro Pontefice convivenza sofferenza dei bambini febbre spirituale Convegno valtortiano 2016 Fedeli. arrogante Lezioni spirituali Beato Mayr-Nusser consustanziazione PENSIERI VOCE ALTA Mistica viareggina fare chiarezza la verità su Aleppo Beata Giovanna Scopelli Satana rivoluzione religiosa articolo su Maria Valtorta Pensieri a Voce Bassa protestanti economia Pontificato Bergoglio Card. Raymond Burke genocidio Benedetto XVI Misericordia traumi sale Inferno Paradiso Expo Basta Bugie medaglia miracolosa creazionismo SOSPESO A DIVINIS Aleppo dimissioni congelate modernisti P. Giovanni Cavalcoli Ordine di Malta gelo Cattedrale di Reggio Emilia Claudio Pierantoni Brexit Trump Bukavu Camicia della Madonna L'Evangelo come mi è stato rivelato ecografia prenatale incendio rifugiati Card. Burke Maria Valtorta Commiato all'Opera Benedetta Frigerio Don Ariel Dott.ssa Elisabetta Frezza Jean-François Lavére la Colonna dell'Immacolata morte dei bambini Google Cuba Laetitia satanismo tsunami Renxit Dubia Bergoglio lettera dei quattro Cardinali bellezza Carlo Acutis OMELIE Valtorta Madonna della Ghiara Caritas Lefebvre Gesù Salvatore comunicazione non ostile Padre Pio Spadaro La Croce di S. Benedetto DUBIA Finnis Santa Veronica Giuliani lezioni spirituali demonologia scisma eresie comunione a divorziati risposati Strage di Viareggio Gesù sacramentato Valeria Fedeli peronismo nazionalcattolico Santiago del Estero crollo del tetto di una chiesa strafalcioni Mistica Maria Valtorta leggere Don Giuseppe Berardino Consacrazione La Samaritana Lutero Vittorio Agnoletto messainlatino Rom dittatore Stephen Austin anno giubilare Fedeli Don Zucchini Toscana Pensieri a voce alta Immacolata Concezione leucemia articoli vari Basta Bugie sincretismo teologia del processo e del divenire San GIuseppe Quaresima Cardinali Redenzione Giobbe alluvioni Beatitudini Sander Magister fondazione Maria Valtorta Card. Sarah sisma Atti di riparazione domanda Vaticano verginità della Vergine Blondet imparare la Lis I 4 Novissimi video Stephen Twitter misericordia omelia Verginità di Maria il mercante d'armi Socci obiezione di coscienza ibernazione Papa Madonna assistenza umanitaria Guido Landolina LGBT FB darwinismo serate valtortiane Italia il cornoletame battesimo No seminari Islam moderato massoneria Costituzione Natale Cristo Re Amoris Robert Spaemann CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta padre Lombardi Don Ariel S. Levi di Gualdo Insediamento Trump Bernadette guarigioni Isis raccolta firme x chiedere dimissioni luterani Misericordia et misera AVVISO IMPORTANTE Apparizione a Lourdes Morte Buon Natale Giudizio Particolare cattolici statunitensi a Trump Santo Sepolcro Pensieri a Voce Alta Russia Lezioni spirituali p. Enzo dubia Schneider Politi pensieri a voce alta Italicum ex-cathedra prostituzione fastfood lingue di vermi Sindone bufale tradizionalisti Lund elezioni Giornata della pace Obama il sacro tugurio Newman Incontro 80 sindaci da tutto il mondo Scopelli Purgatorio settimana di preghiera carmelitana Fillon La necessità della... Resistenza filatelica Wilders silenzio della S. Sede Ministra dell'Istruzione cinwue Dubia Amoris Laetitia miracoli LEZIONI SPIRITUALI Amoris Laetitia Renzi doveri populismo latinoamericano Dogma Non praevalebunt! pro-life italiano il reato di intralcio all'aborto 80 anni in ricordo del viaggio in Italia liturgia antica John Major eretico riforma della curia Lourdes Papa Bergoglio Unità dei cristiani aborto peccato gravissimo Pence Papa Benedetto XVI furto di ostie Concilio intervista integrale al Card. Burke correzione formale infallibilità e indeffettibilità della Chiesa Mary Wagner Giuda Cina Suor Lucia di Fatima Concistoro lotta contro l'aborto teoria aborto pro-life Eye Pyramid Fumagalli tragedia a Uyo droga proselitismo Crisi del Dogma condanna perdono Tosatti intervista a Burke Medaglia miracolosa Card. Brandmuller Family Day Raul Castro nuovo cristianesimo Theologica comunione ai divorziati risposati assassinio eresia ariana Pietro CONFERENZE E SANTE MESSE Giovanni Paolo II cremazione confessione cappella agli islamici Convegno Valtorta Umberto Benigni Musica Sacra Intervista Benedettini fenomeni Difendiamo i nostri figli Creazione Apocalisse streghe Referendum Melloni effetto Paglia Palmaro otto errori. antimassoneria Aldo Maria Valli Johm Lo Straniero promesse PENSIERI A VOCE ALTA profezia monachesimo infallibilità rissa vaticana Preti sposati evoluzionismo Francia l'antilingua diritti peccato originale riforma GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI feto scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi Giubileo della Misericordia disorientamento pastorale globalizzazione Polonia Card. Biffi Gandolfini Cattedrale di Pristina Risurrezione dei morti luce vescovo Robert W. McElroy Catechismo Maggiore di S. Pio X limbo Fatima La sconfitta di Renzi strage di Berlino Buon Pastore articolo 138 Giappone Medjugorje omelie fedeltà interviste Ratzinger flat tax Fraternità San Pio X Boff Israele Storia sociale della Chiesa anima vittima Cascioli supplica varie Conferenze valtortiane Pensiero a voce bassa 1002 sbarackato Obama la Beppina Scalfari Pensieri a voce bassa valanga Roberto De Mattei Gerusalemme j'accuse consumismo Gender 25 novembre 2016 apologetica modernismo assenza di Dio Limbo eutanasia Re Magi mons. Fellay omosessualità Neo Modernismo Kasper Parlamento antidarwinismo Avvenire Guido Villa Transustanziazione comunismo castigo di Dio Świebodzin Omelie Germain Grisex Agnello di Dio Porta Santa IMU sesto dubia riconteggio assolvere il peccato di aborto religiosa gender Amoris laetitia Kosovo treni a vento omosessuali Rwanda Maria Frezza profughi Radio Maria Clinton Mattarella Marchino Mama Antula
Torna ai contenuti | Torna al menu