lettera dei quattro Cardinali - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> Risposta al vescovo scandalizzato per i credenti scandalizzati.

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Articoli di Radio Spada ·
Tags: dubia lettera dei quattro CardinaliAmoris Laetitia
Nuovo articolo su Radio Spada

di jeannedarc

Se il vescovo non ha dubia.

Risposta al vescovo scandalizzato per i credenti scandalizzati

di Marco Manfredini

San Martino in Rio, 29/11/2016

Fragkiskos Papamanolis, o.f.m. cap, vescovo emerito di Syros, Santorini e Creta, Presidente della Conferenza episcopale di Grecia, volendo rispondere alla famosa lettera dei quattro cardinali, scrive quanto segue:

Carissimi fratelli nell’episcopato, la mia fede nel nostro Dio mi dice che egli non può non amarvi. Con la sincerità che esce dal mio cuore vi chiamo «fratelli carissimi». Anche in Grecia è arrivato il documento che avete consegnato alla Congregazione per la dottrina della fede e che è stato pubblicato lunedì scorso dal sito dell’Espresso.
Prima di pubblicare il documento e, più ancora, prima di redigerlo, dovevate presentarvi al santo padre Francesco e fare richiesta di cancellarvi dai componenti il Collegio cardinalizio.

Con tutto il rispetto: perché mai? Da quando per essere fedeli a Cristo occorre togliersi l'abito?

Inoltre, non dovevate fare uso del titolo di “cardinale” per dare prestigio a quello che avete scritto, e questo per coerenza con la vostra coscienza e per alleggerire lo scandalo che avete dato scrivendo da privati.

I quattro coraggiosi cardinali hanno fatto benissimo ad esprimere i dubia in quanto cardinali, per diversi motivi:

– se fossero stati dei comuni fedeli a presentare il testo, nessuno lo avrebbe preso minimamente in considerazione;
– è dovere dei cardinali “assistere il Romano Pontefice” [1];
– essi esprimono legittimamente dei più che giustificati quesiti;
– la richiesta è fatta secondo una “prassi secolare della Chiesa”;
– in quanto pastori di alto rango e prestigio hanno il dovere di difendere la Chiesa e il suo popolo da dottrine fuorvianti;
– la lettera è stata inviata prima in forma privata, e perlomeno la cortesia di rispondere dovrebbe essere dovuta da un padre verso i propri figli;
– vedendosi ignorata la molto opportuna richiesta, i cardinali si sono visti costretti a
porla pubblicamente [2];
– non è stata espressa nessuna critica, quanto solo, ripetiamo, legittima richiesta di chiarimento, a beneficio dei fedeli e di tutti gli uomini.

Scrivete che siete «profondamente preoccupati del vero bene delle anime» e, indirettamente, accusate il Santo Padre Francesco «di far progredire nella Chiesa una qualche forma di politica». Chiedete che «nessuno vi giudichi ingiustamente». Ingiustamente vi giudicherebbe chi dicesse il contrario di quello che esplicitamente voi scrivete. Le parole che usate hanno il loro significato. Il fatto che voi vi fregiate del titolo di cardinali non cambia il senso delle parole gravemente offensive per il vescovo di Roma.

Gentile signor Vescovo, se a legittima, civile, pertinente, motivata e cristiana richiesta di chiarimento, una persona si offende, o non ha capito bene, o non è in buona fede. Avrei una propensione.

Se voi siete «profondamente preoccupati del vero bene delle anime» e mossi «dalla appassionata preoccupazione per il bene dei fedeli», io, fratelli carissimi, sono «profondamente preoccupato del vero bene delle vostre anime», per il doppio vostro gravissimo peccato:

Attenzione:

– il peccato di eresia (e di apostasia? Così, infatti, cominciano gli scismi nella Chiesa).

Eresia? Allora esiste ancora! Peccato che ne vengano accusati solo i difensori di Cristo, dei suoi sacramenti e insegnamenti immutabili. Una volta il modernismo era la somma di tutte le eresie, oggi praticamente eresia è solo ciò che non è modernista. Sinceramente fatico a vedere la “continuità”. Apostata poi, è chi insegna ciò che la Chiesa ha sempre insegnato, o chi se ne discosta in modo più o meno dissimulato?

Dal vostro documento appare chiaro che, in pratica, non credete alla suprema autorità magisteriale del papa, rafforzata da due Sinodi dei vescovi provenienti da tutto il mondo.

I due Sinodi che rafforzano l'autorità magisteriale... "te li raccomando", comunque non mi pare che appaia ciò che dice lei. Ripetiamo: nel documento vengono avanzate legittimissime e rispettosissime richieste di chiarimento, visto che “due Sinodi di vescovi provenienti da tutto il mondo” uniti ad un'esortazione post-sinodale, hanno gettato il mondo cattolico, e non solo, nel caos più totale. E questo è lo scandalo.

Si vede che lo Spirito Santo ispira solo voi e non il vicario di Cristo e neppure i vescovi riuniti in Sinodo;

Effettivamente, dopo aver seguito il lavoro dei vescovi e la sintesi fattane dal Santo Padre, viene da credere che sia proprio così.

– e ancora più grave il peccato dello scandalo, dato pubblicamente al popolo cristiano in tutto il mondo. A questo proposito Gesù ha detto: «Guai a quell’uomo dal quale proviene lo scandalo» (Mt 18,7). «È meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino e fosse gettato negli abissi del mare» (Mt 18,6).

Gentile signor Vescovo, d'accordissimo che il dare scandalo sia un grave peccato, ma forse le è sfuggito che una parte del popolo cristiano in tutto il mondo è sì scandalizzato, ma da ciò che ha udito al Sinodo e letto nell'Amoris Laetitia, in quanto mina alla base buona parte del depositum fidei. Mentre la parte restante adesso crede che la Chiesa stia modificando la dottrina per andare incontro alle esigenze della modernità; crede quindi erroneamente che l'insegnamento cattolico sia “liquido” e riformabile come una costituzione qualsiasi. A chi va messa la macina al collo allora?

Spinto dalla carità di Cristo, prego per voi. Chiedo al Signore di illuminarvi per accettare con semplicità di cuore l’insegnamento magisteriale del Santo Padre Francesco.

Credo che i quattro cardinali abbiano fatto molto di più che accettare con semplicità l'insegnamento magisteriale del Santo Padre: hanno accettato con semplicità l'insegnamento magisteriale della Chiesa di Cristo, che sugli argomenti oggetto di questo “contendere” si era già abbondantemente ed infallibilmente espresso. E guarda un po': non è proprio conciliabile con quello del Santo Padre. Ha il Santo Padre il potere di modificare l'insegnamento magisteriale della Chiesa su questioni già infallibilmente o addirittura sacramentalmente definite, come l'indissolubilità del matrimonio? Anche senza essere un teologo, direi proprio di no.

Temo che le vostre categorie mentali troveranno gli argomenti sofisticati per giustificare il vostro operato, così da non considerarlo neppure un peccato da sottoporre al sacramento della penitenza e che continuerete a celebrare ogni giorno la santa messa e a ricevere sacrilegamente il sacramento dell’eucaristia, mentre fate gli scandalizzati se, in casi specifici, un divorziato risposato riceve l’eucaristia e osate accusare di eresia il santo padre Francesco.

Non so a che argomenti sofisticati si riferisca, né conosco le certamente superiori categorie mentali dei cardinali o dei vescovi; le mie sono molto semplici, e mi dicono che se un uomo di Chiesa chiede che vengano chiariti dei punti che oggettivamente creano confusione e mettono in pericolo la salvezza delle anime offuscando la verità, fa solo del bene.

Sappiate che io ho partecipato ai due Sinodi dei vescovi sulla famiglia e ho ascoltato i vostri interventi. Ho sentito pure i commenti che uno di voi faceva, durante la pausa, su un’affermazione contenuta nel mio intervento in aula sinodale, quando ho dichiarato: «peccare non è facile». Questo fratello (uno di voi quattro), parlando coi suoi interlocutori, modificava le mie affermazioni e metteva sulla mia bocca parole che non avevo pronunciato. Inoltre, dava alle mie dichiarazioni un’interpretazione che non poteva essere collegata in alcun modo con quanto avevo affermato.

Mi scusi ma questa sembra una minaccia puerile, del tipo: “vi ho sentiti eh che mi prendevate in giro, cattivi, adesso dico tutto alla mamma”. Inoltre non conosco il contesto in cui è stato espresso quel “peccare non è facile”, ma a me risulta tutt'altro. Mi creda, proprio tutt'altro.

Fratelli carissimi, il Signore vi illumini a riconoscere prima possibile, il vostro peccato e a riparare lo scandalo che avete dato.

Orbene, a costo di ripetermi chiedo: da quando domandare è peccato? E' stata posta una richiesta offensiva, o forse oscena? E' stato fatto in modo insolente o irrispettoso? No. No. No. Chi è quindi che sta dando scandalo?

Con la carità di Cristo, fraternamente vi saluto.

Anch'io.

Marco Manfredini

[1] Cod. diritto canonico, Can. 349.
[2] Trattasi di “correzione fraterna” (Mt 18,15-17)



Articoli recenti
Nuvole
riforma della curia Pensieri a voce bassa doveri leucemia Re Magi interviste Redenzione Russia Amoris Laetitia dubia tsunami Cristo Re guarigioni Santiago del Estero No raccolta firme x chiedere dimissioni alluvioni Pensieri a Voce Bassa Gerusalemme assistenza umanitaria S. Antonio Abate Concilio lettera dei quattro Cardinali La Samaritana P. Giovanni Cavalcoli Benedetta Frigerio PENSIERI VOCE ALTA Lo Straniero febbre spirituale Expo Giovanni Paolo II Avvenire assenza di Dio teologia del processo e del divenire anima vittima Bergoglio Apparizione a Lourdes Gomez Davila infallibilità e indeffettibilità della Chiesa silenzio della S. Sede eresie DUBIA medaglia miracolosa bufale Mistica Maria Valtorta La sconfitta di Renzi Risurrezione dei morti Guido Landolina Card. Burke Gandolfini Giubileo della Misericordia Mattarella John Major video Stephen protestanti Incontro 80 sindaci da tutto il mondo Fidel Castro Parlamento massoneria limbo proselitismo AVVISO IMPORTANTE terremotati Porta Santa Omelie Fraternità San Pio X genocidio Italia Crisi del Dogma Presepe Transustanziazione Socci comunicazione non ostile voce Lourdes Basta Bugie fenomeni Carlo Acutis Sindone Giudizio Particolare anno giubilare PENSUERI A VOCE BASSA sogno settimana di preghiera feto Giornata della pace peccato originale CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta Papa Francesco morte di Fidel Castro teoria l'antilingua Satana Boff SOSPESO A DIVINIS Volto Santo Cuba scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi Quo Vadis? fare chiarezza rifugiati Google riforma Buon Pastore Argentina Claudio Pierantoni GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI Morte Rom demonologia Creazione disorientamento pastorale Limbo Santa Veronica Giuliani Mistica viareggina Aleppo Cattedrale di Pristina Cattedrale di Reggio Emilia Polonia Beatitudini Mama Antula Theologica religiosa gender gelo comunione ai divorziati risposati sincretismo pillole) assassinio Politi I 4 Novissimi tragedia a Uyo pensieri a voce alta profezia valanga Padre Pio Agnello di Dio Insediamento Trump Twitter Mary Wagner modernismo Gender Pietro Card. Brandmuller Catechismo Maggiore di S. Pio X Johm evoluzionismo consumismo Lezioni spirituali LGBT intervista integrale al Card. Burke Laetitia la Beppina LEZIONI SPIRITUALI Vaticano effetto Paglia strafalcioni darwinismo dittatore antimassoneria rissa vaticana Camicia della Madonna Bukavu Roberto De Mattei Raul Castro Immacolata Concezione Radio Maria Blondet Paradiso domanda ex-cathedra Rwanda confessione lingue di vermi Convegno valtortiano 2016 commissariamento Ordine di Malta in ricordo del viaggio in Italia Beata Giovanna Scopelli Pontificato Bergoglio a pro-life italiano Dogma filatelica tradizionalisti Germain Grisex omosessualità monachesimo treni a vento Conferenze valtortiane Newman satanismo varie padre Lombardi Musica Sacra avvelenamento di massa Amoris Laetitia Neo Modernismo comunismo Pensiero a voce bassa 1002 Gesù Salvatore Renzi Kasper sisma castigo di Dio Eye Pyramid L'Evangelo come mi è stato rivelato fondazione Maria Valtorta furto di ostie Isis Medjugorje traumi la Colonna dell'Immacolata Maria Storia sociale della Chiesa Beato Mayr-Nusser correzione formale apologetica Pensieri a voce alta (in pillole) Giobbe intervista a Burke Tosatti Cina assolvere il peccato di aborto Lutero sofferenza dei bambini Aldo Maria Valli lotta contro l'aborto (in messainlatino lezioni spirituali Fedeli Francia pro-life La necessità della... Resistenza Maria Valtorta luce Islam moderato eretico Renxit pro gender Pensieri a voce alta (in pillole) Papa Bergoglio Caritas antidarwinismo Clinton Medaglia miracolosa Verginità di Maria Preti sposati Madonna della Ghiara comunione a divorziati risposati referendum Atti di riparazione articolo 138 Brexit scisma Difendiamo i nostri figli il reato di intralcio all'aborto IMU prostituzione promesse Fedeli. modernisti nuovo cristianesimo incendio Suor Lucia di Fatima Robert Spaemann Italicum morte dei bambini liturgia antica Toscana Giappone Quaresima globalizzazione terremoti Guido Villa Omelia misericordia Świebodzin Fillon Ordine di Malta La Croce di S. Benedetto Dott.ssa Elisabetta Frezza Obama Ministra dell'Istruzione Jean-François Lavére cattolici statunitensi a Trump Family Day perdono strage di Berlino Don Ariel Buon Natale 80 anni Strage di Viareggio Stephen Austin Finnis il sacro tugurio Scalfari cinwue Dubia rivoluzione religiosa ibernazione creazionismo infallibilità Valeria Fedeli cremazione leggere seminari Lund Card. Raymond Burke supplica Pontefice articoli vari Basta Bugie eresia ariana Giuda economia Sander Magister Cardinali Wilders Misericordia verginità della Vergine consustanziazione Amoris riconteggio Don Zucchini streghe 25 novembre 2016 ecografia prenatale Purgatorio Valtorta OMELIE Dubia Non praevalebunt! Misericordia et misera arrogante il mercante d'armi Pillole aborto peccato gravissimo mons. Fellay omelie crollo del tetto di una chiesa fedeltà Santo Sepolcro articolo su Maria Valtorta Consacrazione indagato Sala Papa sbarackato Obama omosessuali Costituzione Bernadette Unità dei cristiani Pensieri a Voce Alta San GIuseppe Gesù sacramentato Spadaro Kosovo Commiato all'Opera profughi Natale CONFERENZE E SANTE MESSE Pence Lefebvre omelia carmelitana convivenza Israele Pensieri Amoris laetitia flat tax Melloni Madonna otto errori. Palmaro Convegno Valtorta luterani Schneider aborto Papa Benedetto XVI Card. Biffi dimissioni congelate PENSIERI A VOCE ALTA sale Frezza serate valtortiane Referendum bellezza j'accuse Lezioni spirituali p. Enzo Scopelli miracoli alta! Card. Sarah Marchino Fatima obiezione di coscienza la verità su Aleppo Trump eutanasia Cascioli Benedetto XVI Don Giuseppe Berardino Don Ariel S. Levi di Gualdo Pensieri a voce alta Ratzinger Concistoro droga Umberto Benigni populismo latinoamericano Apocalisse imparare la Lis Inferno Fumagalli odio fastfood peronismo nazionalcattolico battesimo Intervista Benedettini elezioni sesto dubia diritti il cornoletame Don Minutella condanna cappella agli islamici FB vescovo Robert W. McElroy Gedeone Vittorio Agnoletto
Torna ai contenuti | Torna al menu