Ministra dell'Istruzione - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> La Fedeli non può fare il Ministro, vi spiego perché

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Articoli di Radio Spada ·
Tags: FedeliMinistra dell'Istruzione
Nuovo articolo su Radio Spada
di Isidoro
 

di Gabriele Colosimo

Valeria Fedeli, sindacalista italiana, ex vicepresidente del Senato, NON PUO' essere a capo del Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, per tre ordini di motivi:

  • E' inadeguata a ricoprire la carica
  • E' necessario rimettere a posto l'istruzione italiana
  • Intende utilizzare la sua carica contro l'ordine naturale stabilito da Dio, messa per ultima qui, ma la più importante delle tre
Perché è inadeguata
La  ministra, come probabilmente pretenderà di farsi chiamare la Fedeli  nello sciagurato caso in cui riesca a mantenere la poltrona (che aveva  affermato in diretta tv di non volere, nel caso avesse vinto il NO al  referendum) non ha semplicemente i titoli.
 
Nello  Stato, così come in ogni altra organizzazione strutturata, c'è una  gerarchia, che va rispettata e che risponde a requisiti ben precisi. Se  nei concorsi pubblici per fare l'infermiere, per fare il tecnico  part-time all'università o per svolgere professioni paramediche è  necessario un titolo che attesti la preparazione del candidato, è  inspiegabile come possa essere tollerato un ministro senza laurea per di  più dell'Istruzione.
E' vero, abbiamo il precedente della Lorenzin alla Sanità, ma Berlusconi ci fece capire che dietro alla nomina c'è il mestiere più antico del mondo e permettetemi di non spiegarvi perché con la Fedeli la cosa non può essere andata così.
La cosa particolarmente assurda è che non  solo la neo-ministra non ha il diploma di laurea, al contrario di  quanto falsamente riportato sul suo sito in un primo tempo, ma non ha  neanche il diploma di maturità! In effetti, con rispetto  parlando per i commercianti, sentendola parlare nel video sopra, sembra  una che vende il formaggio al Trullo (quartiere popolare romano, ndr).  Come presenterà le novità sui programmi scolastici?
Non  sono fra quelli che ritengono i titoli scolastici sinonimo di  qualifica, soprattutto oggi, ma questa signora appare una persona  particolarmente grezza per trovarsi a capo di un dicastero così  importante. La sua carriera è praticamente niente. Cosa ha mai fatto?  Sarebbe la legittimazione di quel sindacalismo che ha fattivamente  distrutto il mercato del lavoro in Italia, di quel sindacalismo per cui  ogni raccomandazione, anche la più inadeguata, va bene ovunque. In un  qualunque colloquio per dirigere o insegnare in una scuola privata  verrebbe mandata a casa dopo le prime quattro parole. Qui la fanno  ministro. Misteri all'italiana.
 
Perché è necessario rimettere a posto l'istruzione italiana
Col  ministro uscente Giannini, quella che "il gender non esiste e vi  denuncio se dite il contrario", abbiamo iniziato a recepire tutta quella  serie di direttive europee volte a sovvertire l'insegnamento scolastico  e a piegarlo ai diktat delle nuove élite. Come se già non si studiasse  da decenni l'evoluzionismo come un dogma di fede. Come se il massone  Garibaldi non venisse già osannato come eroe nazionale nei libri di  scuola.
Ma  per la Giannini, evidentemente, ci vuole più Europa e quindi ha  iniziato la legislatura con il gioco del rispetto (chi non dovesse  ricordare quest'abominio può leggere qui l'intervista del buon Massimo Micaletti al padre che denunciò la cosa),  vengono diffusi libri in cui vengono fatti sembrare normali il  mercimonio e la perversione che sono dietro alle pratiche del cosidetto  utero in affitto, alle coppie gay e alle "famiglie" con due padri o due  madri. Propaganda da far sembrare Goebbels un moderato.



A  latere, ma comunque importante, c'è anche il fatto che la scuola  italiana non qualifica più, vuoi per le continue fallimentari riforme,  vuoi per i troppi sessantottini che occupano le cattedre, anche e  soprattutto universitarie. Appare chiaro che la Fedeli non  possa apportare alcun miglioramento in questo senso, anzi.
Perché intende utilizzare la sua carica contro l'ordine naturale e contro Dio
Valeria  Fedeli, da senatrice nel governo uscente, ha proposto un Disegno di  Legge sull'educazione di genere dichiarando che “integrare l’offerta  formativa dei curricoli scolastici, di ogni ordine e grado, con  l’insegnamento a carattere interdisciplinare dell’educazione di genere come materia, e agendo anche con l’aggiornamento dei libri di testo e dei materiali didattici, vuol dire intervenire direttamente sulle conoscenze utili e innovative per una moderna e civile crescita educativa, culturale e sentimentale di ragazze e ragazzi, per consentire loro di vivere dei princìpi di eguaglianza, pari opportunità e piena cittadinanza nella realtà contemporanea”.
Ora, chiunque non viva sulla luna, ha capito perfettamente cosa vada a celarsi dietro questo ibis redibis istituzionale.
Secondo  lei abbiamo bisogno della materia dell'educazione di genere, perché  maschio e femmina è uno schema troppo rigido per questi neogiacobini.  Noi sappiamo invece che "maschio e femmina Dio li creò" e non sarà certo  un funzionario statale a poter cambiare l'ordine naturale delle cose.  Ora, cosa credete che farà se riuscirà a scampare questa bufera  mediatica? Se la legislatura dovesse andare avanti fino alla fine, avrà  due anni per fare questo e altro e sarà poi difficilmente reversibile,  come il Cirinnà.
Anche  qui assistiamo alla complicità manifesta della CEI di Galantino (a  proposito, dov'è il conservatore Bagnasco? Negri? Bux? non  pervenuti...), quindi ovviamente di Avvenire, per non parlare di  Bergoglio, troppo impegnato a spendersi per i sedicenti profughi per  avere il tempo di occuparsi del futuro dell'istruzione dei figli  dell'Italia.
Un  plauso questa volta va a Mario Adinolfi, che in quest'occasione sta  tenendo banco su quotidiani e radio nazionali, invocando le dimissioni  dell'ex sindacalista tessile con grande tenacia.
Non  abbiamo forse qualcosa da imparare sul tema anche noi  "tradizionalisti", spesso impegnati in beghe del livello di una riunione  condominiale?
Due parole sul diritto

"Solo la verità ha diritti, l'errore non ha alcun diritto" Pio XII

Sempre  più diffusamente oggi si parla di diritti e mai di doveri. E' sotto gli  occhi di tutti. Ci sono i "diritti civili", ovvero la legalizzazione  delle perversioni omosex, c'è il diritto all'abitare, ovvero la  tolleranza delle istutizioni verso le occupazioni abusive, e potrei  continuare per molto. Ma oggi più che mai è necessario tenere bene a  mente che è diritto inalienabile del popolo italiano  pretendere (e avere) un Ministro dell'Istruzione degno di tale carica  e che non abbia come principale scopo del suo mandato la perversione dei  bambini e dei ragazzi. E' dovere di tutti i cattolici, di tutti gli  uomini di buona volontà e di chiunque abbia anche solo un briciolo di  morale, combattere contro questa scellerata nomina. E' necessario che  Valeria Fedeli si dimetta da ministro prima che possa fare dei danni.

L'invito  che dunque rivolgo a tutti i lettori di Radio Spada è quello di  impegnarsi in prima persona, anche sui social network, anche col  passaparola, meglio se pubblicamente, con articoli, manifestazioni o  altre iniziative, per ottenere quanto prima le dimissioni di Valeria  Fedeli.
"E' tipico della plebe combattere quando si è certi della vittoria; è prerogativa borghese farlo quando  si possono capovolgere le sorti di una battaglia; è solo di un élite  aristocratica combattere quando tutto sembra perduto, nella certezza di  fare il proprio dovere" attribuita a Henry de la Rochejaquelein




Nuvole
bufale Google obiezione di coscienza Vittorio Agnoletto Satana Cuba Fedeli promesse pro-life valanga Giobbe filatelica massoneria darwinismo articolo su Maria Valtorta morte dei bambini Costituzione LEZIONI SPIRITUALI terremoti Concilio rissa vaticana Mistica viareggina 80 anni Misericordia Gerusalemme Card. Sarah PENSIERI VOCE ALTA Santa Veronica Giuliani Schneider Mary Wagner dittatore fare chiarezza la Colonna dell'Immacolata referendum Boff Intervista Benedettini j'accuse profezia Rwanda effetto Paglia Amoris Laetitia confessione CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta Clinton Scopelli diritti Blondet Inferno leggere Renzi Dubia Gesù Salvatore Transustanziazione Sander Magister Avvenire Lund terremotati comunicazione non ostile Lutero Apocalisse pro-life italiano Giudizio Particolare dimissioni congelate gender Porta Santa Parlamento Card. Brandmuller Italia comunione a divorziati risposati Crisi del Dogma strage di Berlino sale il mercante d'armi strafalcioni Robert Spaemann sofferenza dei bambini Commiato all'Opera verginità della Vergine OMELIE Strage di Viareggio varie battesimo prostituzione Card. Biffi Mistica Maria Valtorta raccolta firme x chiedere dimissioni Claudio Pierantoni Pence in ricordo del viaggio in Italia Scalfari Fillon limbo Germain Grisex riconteggio Preti sposati Natale John Major rifugiati Guido Landolina Gender Expo peccato originale Beato Mayr-Nusser elezioni Padre Pio comunione ai divorziati risposati Don Ariel Incontro 80 sindaci da tutto il mondo La necessità della... Resistenza Toscana Politi odio Buon Pastore antidarwinismo Newman fondazione Maria Valtorta Conferenze valtortiane video Stephen religiosa Bukavu Apparizione a Lourdes Buon Natale Giuda lingue di vermi Amoris laetitia intervista integrale al Card. Burke La sconfitta di Renzi luce Vaticano Valtorta Maria Valtorta perdono Cascioli Bergoglio Fedeli. consumismo lezioni spirituali Immacolata Concezione scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi Trump Raul Castro gelo crollo del tetto di una chiesa Benedetta Frigerio sincretismo dubia Pontificato Bergoglio Difendiamo i nostri figli leucemia Cattedrale di Reggio Emilia modernismo consustanziazione Suor Lucia di Fatima aborto peccato gravissimo alluvioni Gandolfini Agnello di Dio assolvere il peccato di aborto flat tax Camicia della Madonna Carlo Acutis fedeltà Fumagalli Tosatti Santo Sepolcro Wilders San GIuseppe Risurrezione dei morti tsunami Morte Socci Frezza eresie Neo Modernismo Don Ariel S. Levi di Gualdo Pontefice Papa Bergoglio Finnis Aldo Maria Valli misericordia condanna il cornoletame AVVISO IMPORTANTE serate valtortiane Beata Giovanna Scopelli Guido Villa traumi treni a vento la Beppina liturgia antica Islam moderato Catechismo Maggiore di S. Pio X Świebodzin populismo latinoamericano Russia infallibilità seminari infallibilità e indeffettibilità della Chiesa proselitismo Consacrazione Purgatorio Musica Sacra guarigioni rivoluzione religiosa IMU peronismo nazionalcattolico Sindone Giubileo della Misericordia Non praevalebunt! LGBT Radio Maria Aleppo Presepe sisma Pensieri a Voce Alta nuovo cristianesimo teologia del processo e del divenire Ministra dell'Istruzione omosessualità la verità su Aleppo Dott.ssa Elisabetta Frezza Johm Concistoro Papa disorientamento pastorale Valeria Fedeli Fidel Castro Omelie SOSPESO A DIVINIS Mattarella Isis febbre spirituale Madonna Gomez Davila silenzio della S. Sede teoria Giornata della pace morte di Fidel Castro domanda Brexit Bernadette Medjugorje avvelenamento di massa S. Antonio Abate monachesimo imparare la Lis Convegno Valtorta demonologia No anno giubilare Don Minutella Melloni Insediamento Trump satanismo Fatima droga Rom L'Evangelo come mi è stato rivelato assenza di Dio Cina apologetica Mama Antula Renxit Argentina Pietro Caritas Storia sociale della Chiesa indagato Sala vescovo Robert W. McElroy Lefebvre DUBIA luterani Volto Santo Francia fastfood Creazione ex-cathedra Don Zucchini Laetitia sogno Gesù sacramentato genocidio eretico cremazione bellezza globalizzazione Unità dei cristiani Giovanni Paolo II pensieri a voce alta Lourdes Cardinali Lezioni spirituali medaglia miracolosa antimassoneria Don Giuseppe Berardino fenomeni assistenza umanitaria P. Giovanni Cavalcoli commissariamento Ordine di Malta Jean-François Lavére Medaglia miracolosa pro gender Giappone Kosovo omosessuali anima vittima CONFERENZE E SANTE MESSE interviste riforma della curia Lo Straniero protestanti lotta contro l'aborto cappella agli islamici Maria Basta Bugie supplica Palmaro furto di ostie Umberto Benigni modernisti eresia ariana carmelitana Amoris I 4 Novissimi settimana di preghiera Re Magi Cristo Re messainlatino Polonia Spadaro articolo 138 Theologica Twitter scisma mons. Fellay Madonna della Ghiara tragedia a Uyo GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI Amoris Laetitia Misericordia et misera doveri correzione formale Limbo Referendum streghe Papa Francesco Papa Benedetto XVI comunismo eutanasia Roberto De Mattei convivenza Beatitudini Dogma aborto 25 novembre 2016 creazionismo Convegno valtortiano 2016 FB Israele Babele articoli vari Basta Bugie Lezioni spirituali p. Enzo intervista a Burke cattolici statunitensi a Trump Marchino Ordine di Malta Quaresima arrogante cinwue Dubia sesto dubia sbarackato Obama lettera dei quattro Cardinali Atti di riparazione assassinio ecografia prenatale ibernazione Benedetto XVI castigo di Dio Santiago del Estero Pensieri a voce alta il sacro tugurio otto errori. evoluzionismo miracoli Cattedrale di Pristina La Samaritana Ratzinger il reato di intralcio all'aborto Quo Vadis? Fraternità San Pio X Redenzione Paradiso Card. Raymond Burke Eye Pyramid Obama Verginità di Maria padre Lombardi Gedeone Card. Burke Stephen Austin l'antilingua incendio profughi Kasper tradizionalisti feto riforma Family Day economia Italicum
Torna ai contenuti | Torna al menu