scisma - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> [DUBIA] Cosa succederà dopo l’Epifania?

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Articoli di Radio Spada ·
Tags: scismadubia
Nuovo articolo su Radio Spada

di Isidoro

di Alberto Di Janni



Il cardinal Burke ha annunciato che, in caso di mancata risposta del papa ai dubia sollevati su Amoris laetitia, lui e alcuni altri cardinali procederanno, dopo l’Epifania, a un atto formale di correzione di un errore grave.

Che Francesco non risponda sembra scontato, e questo per almeno due buoni motivi, anche a prescindere dal suo già prolungato silenzio:

  • non sa cosa rispondere, dato che si trova nella condizione o di sconfessare il suo stesso operato, o di ammettere apertamente che il suo insegnamento contraddice la tradizione della Chiesa;
  • vuol mostrare la sua noncuranza e il suo disprezzo per i quesiti e per coloro che li hanno proposti, ignorandoli ostentatamente.
Cosa succederà dopo l’Epifania? Non prendo qui in considerazione l’ipotesi di un’ammonizione privata, in camera caritatis, del pontefice, semplicemente perché di questa eventuale azione preliminare noi fedeli non verremmo probabilmente a sapere nulla. Inoltre ritengo poco plausibile che Bergoglio conceda un’udienza ai suoi contestatori, e se l’ammonizione avvenisse tramite lettera riceverebbe la stessa accoglienza dei dubia.

Cosa succederà dunque passata l’Epifania? A mio avviso Burke e gli altri cardinali non daranno immediatamente luogo a una correzione formale del papa, azione che porterebbe pressoché inevitabilmente a una scisma, equivalendo di fatto a formulare un’accusa di eresia nei confronti di Bergoglio; e non enunceranno neppure una correzione formale del solo testo dell’esortazione, cosa questa lievemente diversa nella forma, ma praticamente identica nella sostanza. Daranno invece a Francesco un’ultima possibilità di ripensamento.

Come? Limitandosi a dare un’interpretazione autorevole di Amoris laetitia, nel solco dell’ortodossia e della tradizione. In fondo finora hanno accusato il documento papale di contenere ambiguità, ma non errori espliciti. In mancanza dell’auspicato chiarimento di Francesco, interverrebbero loro, lasciando così al papa una scappatoia.
Come reagirà Francesco in questo caso?

Una prima possibilità, decisamente remota, anche se non si può mai escludere un intervento dello Spirito volto a illuminare le coscienze brancolanti nel buio, sarebbe un’adesione esplicita a tale interpretazione. Questo riporterebbe Francesco nell’alveo della dottrina di sempre, permettendogli nel contempo di salvare formalmente la faccia. Ovviamente ci sarebbe una levata di scudi da parte di Kasper e di tutti coloro che si sentirebbero traditi o scaricati, con esito difficilmente prevedibile.

La possibilità diametralmente opposta è che Francesco condanni una tale interpretazione dell’esortazione, magari adottando provvedimenti disciplinari nei confronti degli estensori. Questo dovrebbe equivalere a una professione di eresia e tradursi nel suo decadere da papa: come e chi dovrebbe prenderne atto resta un problema, ma sembra comunque chiaro che si arriverebbe a uno scisma.

L’ipotesi più probabile è però che Francesco, essenzialmente per gli stessi motivi esposti all’inizio, non risponda alcunché. Questo lascia aperte diverse possibilità. Quella che appare teologicamente più fondata è che, trattandosi di un’interpretazione autorevole – e a questo punto l’unica ufficiale e in ogni modo quella di più alto livello magisteriale disponibile – il silenzio papale debba intendersi come un assenso. Scisma rientrato e ortodossia formalmente salvaguardata, anche se ogni vescovo continuerebbe a fare di testa propria, senza ovviamente nessun intervento censorio da parte della Santa Sede.

Comunque questo sviluppo, che a mio modesto parere è il più probabile, costituirebbe soltanto una fragilissima ed effimera tregua.

Intanto ripartirebbe la campagna pro divorziati e pro omosessuali della banda Kasper, senza escludere tentativi da parte di altri vescovi e cardinali di partorire interpretazioni magisteriali in senso opposto e ancor più lassiste di quanto già l’esortazione non sia.

In secondo luogo Francesco, da buon gesuita, proseguirebbe nel suo gioco preferito, rispondendo senza rispondere, manifestando il suo pensiero per vie traverse come interviste a giornali laici, battute estemporanee e omelie ammiccanti agli uni e demonizzanti gli altri. Tentando nel contempo, da un lato di porre a silenzio la cosa, sia usando il potere diretto sui mezzi d’informazione vaticani, sia contando sulla complicità o più banalmente sull’indifferenza e il disinteresse di buona parte del mondo laico; dall’altra di individuare e rendere inoffensivi tutti coloro che ostacolano il suo processo di scardinamento della morale, approfittando anche del consenso di un’opinione pubblica abilmente pilotata, pur se un tale consenso va progressivamente perdendo di vigore e credibilità. Continuando inoltre a utilizzare in grande stile l’arma più potente a sua disposizione: la nomina di cardinali proni al suo volere.

Toccherebbe a questo punto a Burke e agli altri cardinali, se ne avranno il coraggio, di intervenire definitivamente per porre fine alla commedia degli equivoci e al dilagare dell’eresia. Costi quel che costi, pur con la triste certezza che la stragrande maggioranza di quanti sono formalmente cattolici rimarrà schierata con Bergoglio, con colui cioè che dà loro l’illusione di avere la coscienza in regola.

Piccolo inciso finale. Sarà scisma, essendo del tutto illusorio che Bergoglio e i suoi fedelissimi accettino la deposizione per conclamata eresia. La decadenza di Bergoglio dovrà ad ogni modo necessariamente comportare, esplicitamente o implicitamente, l’annullamento o quanto meno la messa sub iudice di tutti i suoi atti di governo, in primis le nomine cardinalizie; altrimenti, anche nella remota ipotesi che Francesco si sottomettesse o si dimettesse, ci ritroveremmo con un successore degno di lui.




> Uno scisma che sta venendo rapidamente alla luce

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Papa Bergoglio - discorsi e varie ·
Tags: Papamessainlatinoscisma
Articoli recenti
Nuvole
darwinismo Fillon evoluzionismo Twitter tsunami Transustanziazione Don Giuseppe Berardino riforma Umberto Benigni Vaticano indagato Sala odio Świebodzin Creazione leggere Rwanda treni a vento Madonna della Ghiara PENSUERI A VOCE BASSA 80 anni Mary Wagner omosessualità pro-life italiano Incontro 80 sindaci da tutto il mondo rissa vaticana Musica Sacra Intervista Benedettini modernismo lotta contro l'aborto Papa Benedetto XVI Pensieri a voce alta (in pillole) Don Zucchini padre Lombardi Catechismo Maggiore di S. Pio X Apparizione a Lourdes SOSPESO A DIVINIS assistenza umanitaria cappella agli islamici Germain Grisex infallibilità IMU Insediamento Trump Neo Modernismo Gandolfini Giovanni Paolo II Family Day Newman l'antilingua doveri Spadaro fastfood Polonia Camicia della Madonna elezioni Italia medaglia miracolosa DUBIA Difendiamo i nostri figli pillole) Theologica populismo latinoamericano la Colonna dell'Immacolata intervista integrale al Card. Burke L'Evangelo come mi è stato rivelato antimassoneria Giobbe Porta Santa pensieri a voce alta il mercante d'armi Gender cattolici statunitensi a Trump il cornoletame Russia Guido Villa tragedia a Uyo Padre Pio proselitismo omosessuali Misericordia et misera Vittorio Agnoletto j'accuse fare chiarezza morte dei bambini assassinio lingue di vermi Politi Pensieri a Voce Alta Quo Vadis? Parlamento Limbo Johm Concistoro Benedetto XVI eresia ariana luterani Cuba nuovo cristianesimo Pensieri a Voce Bassa il reato di intralcio all'aborto Aldo Maria Valli Robert Spaemann effetto Paglia vescovo Robert W. McElroy misericordia la verità su Aleppo sesto dubia Don Minutella Cardinali religiosa Fraternità San Pio X P. Giovanni Cavalcoli Mama Antula diritti Card. Raymond Burke Card. Biffi Mistica viareggina seminari demonologia Dott.ssa Elisabetta Frezza imparare la Lis Santa Veronica Giuliani eutanasia mons. Fellay Don Ariel PENSIERI A VOCE ALTA ex-cathedra guarigioni sisma Natale Israele assenza di Dio Francia Fatima il sacro tugurio Pence condanna Fumagalli Google alta! Valtorta Stephen Austin dittatore Bergoglio miracoli droga verginità della Vergine raccolta firme x chiedere dimissioni I 4 Novissimi Expo liturgia antica S. Antonio Abate Laetitia Scopelli Card. Sarah Medjugorje furto di ostie Lo Straniero Conferenze valtortiane Rom Valeria Fedeli teologia del processo e del divenire Boff (in Maria Valtorta Tosatti Wilders Ministra dell'Istruzione Quaresima aborto La sconfitta di Renzi dimissioni congelate Gerusalemme Convegno valtortiano 2016 Frezza Scalfari Pensieri a voce bassa sofferenza dei bambini Amoris scisma Cattedrale di Pristina cinwue Dubia Santo Sepolcro pro-life serate valtortiane Crisi del Dogma feto anima vittima Obama gender Pensieri a voce alta Bernadette Schneider Kosovo avvelenamento di massa promesse Lutero Atti di riparazione Carlo Acutis Gesù sacramentato Jean-François Lavére leucemia comunicazione non ostile articoli vari Basta Bugie Papa Bergoglio Beata Giovanna Scopelli otto errori. aborto peccato gravissimo consumismo Medaglia miracolosa Fedeli. Pietro messainlatino domanda infallibilità e indeffettibilità della Chiesa Aleppo interviste Papa Francesco Verginità di Maria voce sincretismo FB apologetica Pillole Toscana commissariamento Ordine di Malta articolo su Maria Valtorta pro gender a eretico fedeltà consustanziazione video Stephen disorientamento pastorale modernisti Giuda confessione Guido Landolina valanga San GIuseppe Card. Burke Raul Castro febbre spirituale Ratzinger terremoti perdono Strage di Viareggio incendio No Sindone Mattarella Lund antidarwinismo Bukavu rifugiati Madonna strafalcioni bellezza alluvioni Apocalisse varie 25 novembre 2016 Amoris Laetitia Papa gelo Pensieri Amoris laetitia Purgatorio profughi Convegno Valtorta Buon Natale Fedeli Melloni peccato originale traumi in ricordo del viaggio in Italia riforma della curia Volto Santo eresie genocidio Unità dei cristiani referendum anno giubilare CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta economia Santiago del Estero correzione formale Don Ariel S. Levi di Gualdo massoneria Referendum Giornata della pace flat tax Pontefice La necessità della... Resistenza Gedeone Maria Socci Mistica Maria Valtorta Non praevalebunt! comunismo Brexit comunione a divorziati risposati Dogma Inferno Isis Pontificato Bergoglio Blondet Sander Magister Costituzione Lourdes tradizionalisti Italicum PENSIERI VOCE ALTA morte di Fidel Castro convivenza Giappone monachesimo Immacolata Concezione riconteggio Giubileo della Misericordia Lefebvre dubia Kasper settimana di preghiera Presepe Paradiso Beato Mayr-Nusser profezia strage di Berlino streghe GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI Clinton Pensiero a voce bassa 1002 Amoris Laetitia Pensieri a voce alta (in pillole) assolvere il peccato di aborto Roberto De Mattei Basta Bugie Cristo Re LGBT Omelie peronismo nazionalcattolico articolo 138 Claudio Pierantoni Satana Fidel Castro Storia sociale della Chiesa arrogante globalizzazione ibernazione fenomeni lettera dei quattro Cardinali intervista a Burke Trump Ordine di Malta supplica Re Magi Suor Lucia di Fatima Renxit rivoluzione religiosa Giudizio Particolare bufale La Croce di S. Benedetto CONFERENZE E SANTE MESSE battesimo scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi limbo prostituzione Card. Brandmuller sbarackato Obama Consacrazione Dubia obiezione di coscienza Palmaro Gomez Davila Redenzione Avvenire Caritas John Major Cascioli Marchino Benedetta Frigerio Renzi creazionismo fondazione Maria Valtorta protestanti Commiato all'Opera Risurrezione dei morti Finnis Islam moderato teoria Morte satanismo crollo del tetto di una chiesa comunione ai divorziati risposati Radio Maria sogno Cina terremotati Eye Pyramid cremazione castigo di Dio ecografia prenatale AVVISO IMPORTANTE Concilio Argentina carmelitana silenzio della S. Sede Cattedrale di Reggio Emilia Preti sposati la Beppina filatelica
Torna ai contenuti | Torna al menu