Preti sposati - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> Prossima tappa: preti sposati

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Articoli de La Nuova Bussola Quotidiana ·
Tags: Preti sposati
03-01-201
di Guido Villa



Dato il ruolo che il portale Vatican Insider riveste nel farsi interprete e portavoce degli umori e delle intenzioni che muovono i Sacri Palazzi, non può passare inosservato l’articolo “Amazzonia, dove i preti sono un lusso” (vedi qui), pubblicato il 21 dicembre a firma di Rafael Marcoccia, nel quale viene rivelato un importante progetto prossimo venturo: l’ordinazione sacerdotale in Amazzonia di “probati viri”, anche sposati. Conseguenza di tale iniziativa sarebbe, prima o poi, l’abolizione dell’obbligo del celibato sacerdotale nella Chiesa cattolica di rito latino.

Come sempre accade quando si vogliono introdurre novità eclatanti, ciò viene passato gradualmente: è la nota tecnica della “rana bollita”, che se fosse subito gettata nell’acqua bollente, reagirebbe, quindi si cerca di bollirla a fuoco lento, affinché non se ne accorga.

Nel caso concreto, la novità viene introdotta in aree limitate, cercando la “situazione limite” che apparentemente ne giustifichi l’attuazione senza troppe proteste: per l’ordinazione sacerdotale dei “probati viri” quale area di sperimentazione si è scelto il Brasile, più precisamente l’area amazzonica, vastissima dal punto di vista territoriale e con pochi sacerdoti attivi.

Nell’articolo di Rafael Marcoccia si sottolinea la necessità di “soluzioni concrete e coraggiose” che la Chiesa amazzonica attenderebbe, e cioè che «papa Francesco possa annunciare a breve delle iniziative per facilitare il lavoro di evangelizzazione e la celebrazione più frequente della Messa in un’area sterminata e con severa scarsità di sacerdoti». L’idea centrale è quella di creare un clero autoctono e indigeno che possa prendersi cura delle comunità più isolate. Tale clero dovrebbe essere «coinvolto realmente nella cultura, nella storia, nei problemi, nei sogni e nei progetti del popolo amazzonico, includendo in modo particolare l’universo dei popoli indigeni, che sono i popoli originari della regione».

Il motivo per il quale si insiste molto sul fatto che si debba trattare di clero autoctono che è testimone vivente della cultura locale viene espresso senza mezzi termini: «Potrebbero essere scelti anche uomini sposati che notoriamente guidano con saggezza le loro famiglie. “Questo sarebbe importante perché la cultura indigena non comprende il celibato”, afferma il vescovo di São Gabriel da Cachoeira». Il celibato non è compreso dalle popolazioni amazzoniche, quindi va tolto di mezzo.

A parole, la dottrina quindi non cambierebbe, muterebbe solamente l’applicazione pastorale della stessa - un concetto già espresso durante il dibattito sui sacramenti ai divorziati risposati - e soprattutto è da applicare caso per caso, cioè deve rispettare le culture locali e sottomettersi a essa.

Ma una dottrina che si pieghi agli usi e costumi delle varie popolazioni cui viene annunciata, non è più dottrina cattolica, cioè universale. A questo proposito, il Cielo ha parlato, proprio in America latina, mostrando la totale estraneità di tali affermazioni con la fede cattolica: quando la Beata Vergine Maria, oggi venerata come Nostra Signora di Guadalupe - la Morenita -, impresse la propria immagine sul mantello di san Juan Diego nel Messico nel 1531, ella si mostrò con i capelli sciolti, segno che per la cultura azteca stava ad indicare la verginità.

In questo modo la Madonna presentava non solamente la sua natura di eternamente vergine, bensì anche il valore della verginità perpetua per il Regno dei Cieli, cosa del tutto sconosciuta alle popolazioni indigene. La Madonna ribadiva quindi la dottrina eterna della Chiesa, non annacquandola agli usi locali, bensì, semplicemente, utilizzando un linguaggio comprensibile per i fedeli del posto.

Un aspetto essenziale della questione della progettata ordinazione sacerdotale dei “probati viri” è che questo esperimento, sebbene per il momento limitato alla sola area amazzonica, verrebbe subito reclamato da altri. Che differenza c’è, ad esempio, tra le difficoltà provocate dalla scarsità di sacerdoti in Amazzonia e quelle esistenti in Germania, Belgio, o Francia? L’eccezione diventerebbe subito regola, e l’inevitabile conseguenza dello spuntare un po’ ovunque del clero uxorato rappresentato dai probati viri ordinati sacerdoti, porterebbe subito gli altri sacerdoti a reclamare anche per sé la possibilità di abbandonare da subito il celibato.

Lo stesso accade con l’accesso ai sacramenti dei divorziati risposati: dal ‘caso per caso’ si passerà subito a una regola generale che permetterà a tutti loro di accedere ai sacramenti pur continuando a vivere in uno stato matrimoniale irregolare. Così anche il card. Kasper, a proposito della cosiddetta ‘Intercomunione’, chiede che essa sia autorizzata solamente per i casi di coppie miste cattolico-protestanti (vedi qui), poi, dal caso eccezionale, si passerebbe molto presto a una regola generale che l’autorizza per tutti i fedeli cattolici e protestanti.

La notizia delle possibili ordinazioni di “probati viri” in Brasile non rappresenta una novità: alla fine del 2014 il vaticanista Marco Tosatti rivelò l’esistenza di una lettera di papa Francesco al cardinale Hummes, brasiliano, già prefetto della Congregazione per il clero, che trattava appunto la possibilità di ordinazione dei “viri probati” per le diocesi dell’Amazzonia (vedi qui). Rispose il portavoce vaticano, con quella che a molti apparve un’excusatio non petita: padre Lombardi smentì l’esistenza di una lettera del Papa che riguardasse il celibato sacerdotale, cosa che Tosatti non aveva scritto, limitandosi a parlare dell’ordinazione di “probati viri” (vedi qui).

La questione è quindi assai grave. In questi giorni anche l’ex frate francescano brasiliano Leonardo Boff (vedi qui l'originale, e qui come è stata riportata in italiano da Marco Tosatti) chiede egualmente il clero uxorato per supplire il problema della mancanza di sacerdoti. Del resto, mentre Vatican Insider va con i piedi di piombo perché diretto a un pubblico italiano, in Germania il portale ufficiale della Conferenza Episcopale Tedesca, katholisch.de riporta le parole di Boff con malcelata soddisfazione (vedi qui), come se fosse un’iniziativa della quale i vescovi tedeschi attendono con ansia gli sviluppi per poterla applicare anche in Germania.




Nuvole
anima vittima Giobbe Boff Carlo Acutis leucemia lotta contro l'aborto pro gender pro-life condanna L'Evangelo come mi è stato rivelato Cattedrale di Pristina assassinio Card. Brandmuller Socci CONFERENZE E SANTE MESSE Benedetta Frigerio Papa Benedetto XVI Renzi aborto CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta omosessualità eretico Lefebvre vescovo Robert W. McElroy comunione a divorziati risposati Cina Card. Raymond Burke Unità dei cristiani Buon Natale sesto dubia Caritas comunicazione non ostile Kosovo modernisti LEZIONI SPIRITUALI febbre spirituale droga Raul Castro Politi rivoluzione religiosa Fillon Costituzione Quaresima otto errori. Guido Villa Rwanda gelo Dott.ssa Elisabetta Frezza eresia ariana tsunami Cristo Re miracoli Inferno Don Ariel scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi Fatima disorientamento pastorale commissariamento Ordine di Malta Santo Sepolcro luterani Giudizio Particolare Gesù sacramentato Bukavu Tosatti Rom fondazione Maria Valtorta Spadaro bellezza Germain Grisex effetto Paglia P. Giovanni Cavalcoli Theologica Bergoglio Difendiamo i nostri figli gender Beato Mayr-Nusser flat tax in ricordo del viaggio in Italia Vittorio Agnoletto antimassoneria 25 novembre 2016 Scopelli eresie Volto Santo Madonna della Ghiara Porta Santa Dubia Pietro Giornata della pace feto strage di Berlino Mattarella Schneider antidarwinismo Amoris incendio San GIuseppe nuovo cristianesimo Gomez Davila Twitter imparare la Lis articoli vari Basta Bugie Aldo Maria Valli Radio Maria massoneria treni a vento Atti di riparazione Papa Bergoglio Catechismo Maggiore di S. Pio X Apocalisse Creazione assolvere il peccato di aborto Aleppo Natale interviste Eye Pyramid peccato originale Limbo S. Antonio Abate No serate valtortiane Satana Sander Magister Giubileo della Misericordia Lo Straniero riconteggio arrogante sincretismo indagato Sala terremotati dittatore confessione Medjugorje terremoti fastfood luce cinwue Dubia I 4 Novissimi Agnello di Dio consumismo castigo di Dio Card. Burke Padre Pio Purgatorio anno giubilare Santa Veronica Giuliani articolo su Maria Valtorta Świebodzin omosessuali Obama Misericordia et misera Concilio Stephen Austin rissa vaticana Giappone il sacro tugurio Camicia della Madonna Isis il mercante d'armi avvelenamento di massa Misericordia demonologia sale Gedeone Finnis fedeltà Parlamento Giovanni Paolo II aborto peccato gravissimo Incontro 80 sindaci da tutto il mondo la Beppina leggere referendum bufale carmelitana Beatitudini lezioni spirituali cremazione Beata Giovanna Scopelli intervista integrale al Card. Burke Gender padre Lombardi Pensieri a Voce Alta medaglia miracolosa filatelica Gerusalemme Italia Maria Valtorta ibernazione Ordine di Malta Conferenze valtortiane Expo Pontefice GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI morte di Fidel Castro DUBIA il reato di intralcio all'aborto Amoris Laetitia Presepe Papa Ratzinger Gesù Salvatore la verità su Aleppo j'accuse Maria Trump La necessità della... Resistenza Guido Landolina doveri Verginità di Maria streghe Concistoro Valeria Fedeli La sconfitta di Renzi convivenza Redenzione Neo Modernismo scisma Newman Johm Marchino ex-cathedra verginità della Vergine furto di ostie Lund La Samaritana Fedeli. apologetica Cuba Babele Re Magi morte dei bambini Fumagalli Fedeli Lezioni spirituali Blondet monachesimo Islam moderato IMU comunione ai divorziati risposati comunismo cattolici statunitensi a Trump Claudio Pierantoni Lezioni spirituali p. Enzo Sindone Don Ariel S. Levi di Gualdo cappella agli islamici Pence genocidio Frezza Francia Argentina Mistica Maria Valtorta seminari pro-life italiano consustanziazione Pontificato Bergoglio Wilders creazionismo Laetitia infallibilità satanismo Toscana Cascioli Roberto De Mattei dubia Benedetto XVI Morte battesimo Clinton domanda OMELIE Mama Antula guarigioni pensieri a voce alta mons. Fellay liturgia antica darwinismo fare chiarezza varie Scalfari Family Day Israele profughi diritti Mistica viareggina Preti sposati obiezione di coscienza il cornoletame Dogma perdono Bernadette la Colonna dell'Immacolata Card. Biffi Omelie Italicum Polonia Amoris Laetitia sofferenza dei bambini teoria Intervista Benedettini Gandolfini Russia Quo Vadis? crollo del tetto di una chiesa correzione formale Cattedrale di Reggio Emilia lettera dei quattro Cardinali Santiago del Estero tragedia a Uyo sogno tradizionalisti Madonna Commiato all'Opera infallibilità e indeffettibilità della Chiesa Brexit SOSPESO A DIVINIS alluvioni supplica Card. Sarah Buon Pastore assistenza umanitaria Apparizione a Lourdes Ministra dell'Istruzione Renxit Melloni dimissioni congelate prostituzione Musica Sacra Storia sociale della Chiesa Giuda populismo latinoamericano protestanti Valtorta elezioni profezia Immacolata Concezione riforma della curia limbo odio Lourdes video Stephen globalizzazione Don Zucchini Vaticano AVVISO IMPORTANTE John Major Consacrazione Convegno valtortiano 2016 FB Amoris laetitia Basta Bugie Insediamento Trump settimana di preghiera Robert Spaemann Mary Wagner Google lingue di vermi Transustanziazione Strage di Viareggio Cardinali Medaglia miracolosa religiosa riforma Suor Lucia di Fatima Kasper messainlatino Don Giuseppe Berardino Risurrezione dei morti valanga Jean-François Lavére evoluzionismo ecografia prenatale raccolta firme x chiedere dimissioni Palmaro Don Minutella 80 anni Avvenire Referendum eutanasia LGBT fenomeni assenza di Dio proselitismo strafalcioni peronismo nazionalcattolico Crisi del Dogma Fraternità San Pio X teologia del processo e del divenire economia sisma traumi Non praevalebunt! misericordia silenzio della S. Sede l'antilingua Umberto Benigni articolo 138 sbarackato Obama Pensieri a voce alta Convegno Valtorta intervista a Burke Lutero modernismo PENSIERI VOCE ALTA promesse Paradiso Papa Francesco Fidel Castro rifugiati
Torna ai contenuti | Torna al menu