Cuba - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> Cuba: è morto Fidel Castro, 90 anni da “Lìder maximo”

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Articoli di In Terris ·
Tags: morte di Fidel CastroCubaRaul Castro
E’ morto Fidel Castro: aveva 90 anni. È deceduto alle 22.29 ora cubana (le 4.29 italiane) e la salma sarà cremata nelle prossime ore. La notizia della scomparsa del leader cubano arriva direttamente dalla Tv nazionale dell’isola caraibica dalla bocca del fratello, Raul Castro, attuale presidente del Consiglio di Stato (cioè capo dello Stato e del governo). Fidel aveva infatti lasciato il potere nel 2006 a causa di una malattia, i cui dettagli non sono mai stati rivelati. Raul Castro ha concluso il suo commosso annuncio con lo slogan tanto caro al fratello maggiore: “Hasta la victoria, siempre”.

Di diverso tenore i commenti dei tanti dissidenti e degli esuli cubani negli Stati Uniti. “Finalmente“, ha scritto in un tweet “14 y medio”, il blog della nota dissidente Yoani Sanchez commentando la morte dell’ex presidente cubano. Anche un altro media, Diario de Cuba, commenta la notizia del decesso del “dittatore che aveva ceduto il potere al fratello Raul Castro nel luglio del 2006”.
Fidel Alejandro Castro Ruz nasce a Biran, un piccolo toponimo della provincia di Holguín, il 13 agosto del 1926, terzogenito di Ángel Castro Argiz, un benestante proprietario terriero gallego originario di Láncara, e di Lina Ruz González, cubana figlia di immigrati spagnoli originari delle Isole Canarie. Studia dai Gesuiti a l’Avana che gli insegnano la superiorità dei valori spagnoli di onore e di dignità in contrapposizione al materialismo anglosassone.

Qualche anno dopo la laurea in legge si candida alle presidenziali, progetto subito frustrato per il golpe del 10 marzo di Fulgencio Batista. La sua risposta è l’assalto alla Caserma della Moncada, il 26 luglio 1953. Per Fidel fu un disastro: i ribelli vennero catturati e 80 di loro fucilati. Lo stesso Catro è condannato a 15 anni di prigione e, nella sua difesa finale, pronuncia il famoso discorso su ‘La storia mi assolverà’, in cui delinea il suo sogno rivoluzionario. Dopo il carcere, amnistiato, va in esilio negli Usa, poi in Messico: è qui che conosce Ernesto Guevara. Dopo due anni di guerriglia sconfigge il dittatore e, il primo gennaio 1959, entra trionfalmente a L’Avana: è il trionfo della ‘revolucion’.

Fino a quel momento, l’economia dell’isola viveva del commercio dei vicini Stati Uniti. Dopo la presa del potere, Fidel rompe gli equilibri espropriando le proprietà delle principali compagnie statunitensi (la United Fruit in particolare) prima e firmando un accordo per l’acquisto di petrolio dall’Unione Sovietica poi. E’ l’inizio dell’embargo, (dallo spagnolo embargar, detenere) il blocco degli scambi commerciali deciso da uno o più paesi nei confronti di un paese terzo, solitamente per motivi politici o economici.

Grazie al suo indiscusso carisma, e agli aiuti finanziari dalla Russia, Cuba riesce comunque a resistere al duro embargo americano e ad un attacco militare, quello della ‘Baia dei Porci’, organizzato dalla Cia nel 1961 con un esercito formato anche da cubani reclutati all’estero. E’ poi stata al centro della crisi dei missili nel 1962 che ha rischiato di trascinare il mondo in una guerra nucleare mondiale.
Con gli anni Novanta inizia il periodo più travagliato per il regime. Mosca chiude i finanziamenti e l’economia cubana crolla entrando in una drammatica carestia che Fidel battezzerà come “Periodo especial” imponendo sacrifici alla popolazione in nome di nazionalismo, indipendenza e socialismo. Per salvarsi, Cuba spalancherà le porte al turismo e alle rimesse degli esuli, nonché la liberalizzazione dell’uso dei dollari.

Con la malattia e l’avvento al potere di Raúl, nel 2008, tutti le personalità più vicine a Fidel vennero allontanate dai posti di comando. In poco tempo il fratello minore smontò gran parte del sistema costruito da Fidel, sostituendo i funzionari civili con i militari che lui aveva formato e cresciuto come Capo delle Forze armate di Cuba. E concedendo molte nuove libertà come il passaporto per viaggiare all’estero, assolutamente proibito negli anni precedenti.

Una lenta apertura del regime, soprattutto in economia, con la nascita delle attività private: dal barbiere ai proprietari di stanze per i turisti. Processo portato a compimento da Raúl con la pace, nel dicembre 2014, firmata con i grandi nemici di Fidel: gli Stati Uniti d’America, immortalata dalla storica stretta di mano con il primo Presidente Usa afro-americano, Barak Obama. Fidel, dall’alto dei suoi 90 anni di guerriglia anti-Usa, non lo avrebbe mai fatto e, quando ne ebbe la possibilità, criticò apertamente la svolta del fratello minore. Ora è morto e con lui, forse, l’idea utopistica del suo “sogno rivoluzionario cubano”.



Articoli recenti
Nuvole
Clinton Satana Kasper valanga morte di Fidel Castro fondazione Maria Valtorta referendum castigo di Dio Apocalisse terremotati Vittorio Agnoletto il cornoletame filatelica Maria DUBIA streghe Valeria Fedeli Apparizione a Lourdes Lefebvre ecografia prenatale genocidio economia terremoti Neo Modernismo in ricordo del viaggio in Italia la Beppina Robert Spaemann Natale liturgia antica S. Antonio Abate Purgatorio Card. Sarah eresia ariana Inferno disorientamento pastorale carmelitana Obama verginità della Vergine Bergoglio Conferenze valtortiane Cattedrale di Reggio Emilia Eye Pyramid rissa vaticana Renxit dittatore ibernazione Don Giuseppe Berardino condanna Omelie Pensiero a voce bassa 1002 Jean-François Lavére Scalfari Aldo Maria Valli Fedeli infallibilità e indeffettibilità della Chiesa Papa Benedetto XVI diritti Buon Natale scisma Cardinali Wilders Sander Magister Immacolata Concezione lotta contro l'aborto satanismo Presepe Kosovo Transustanziazione miracoli Don Minutella assenza di Dio Giubileo della Misericordia Expo profezia sisma Mistica Maria Valtorta Johm furto di ostie convivenza Valtorta cattolici statunitensi a Trump riconteggio antidarwinismo Gedeone perdono Renzi Frezza Lutero flat tax gelo pro-life italiano Misericordia et misera Roberto De Mattei Dott.ssa Elisabetta Frezza medaglia miracolosa riforma della curia feto sogno raccolta firme x chiedere dimissioni Maria Valtorta Pensieri a Voce Alta Quaresima Gandolfini Gesù sacramentato GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI omosessuali pro gender P. Giovanni Cavalcoli religiosa Italia Schneider Card. Burke Preti sposati bellezza obiezione di coscienza Pence LGBT pillole) Santiago del Estero Convegno Valtorta leucemia aborto peccato gravissimo proselitismo ex-cathedra Polonia confessione Beata Giovanna Scopelli incendio misericordia varie Madonna della Ghiara Scopelli fare chiarezza Raul Castro dimissioni congelate Lourdes Twitter sbarackato Obama Carlo Acutis Benedetto XVI fedeltà Atti di riparazione Theologica Parlamento Tosatti Pensieri a voce alta (in pillole) Pensieri a voce bassa Medaglia miracolosa Quo Vadis? elezioni Incontro 80 sindaci da tutto il mondo intervista integrale al Card. Burke Concilio Papa Bergoglio Socci Radio Maria otto errori. Difendiamo i nostri figli fastfood indagato Sala Convegno valtortiano 2016 Limbo pro-life seminari Bernadette Giudizio Particolare luterani Amoris Laetitia Fatima Re Magi consumismo Blondet I 4 Novissimi Benedetta Frigerio cremazione prostituzione Argentina massoneria Papa Francesco rifugiati Padre Pio Fumagalli La Croce di S. Benedetto articoli vari Basta Bugie pensieri a voce alta Non praevalebunt! riforma Cascioli eretico lingue di vermi alta! Fidel Castro modernismo Giovanni Paolo II comunicazione non ostile Pontificato Bergoglio Amoris laetitia FB promesse commissariamento Ordine di Malta Umberto Benigni Germain Grisex Pensieri a voce alta imparare la Lis odio padre Lombardi la verità su Aleppo Mattarella infallibilità Spadaro Sindone alluvioni Unità dei cristiani cinwue Dubia Pietro Mary Wagner Catechismo Maggiore di S. Pio X sincretismo Redenzione Dubia scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi articolo su Maria Valtorta Commiato all'Opera lettera dei quattro Cardinali Insediamento Trump Dogma protestanti droga settimana di preghiera Pensieri a voce alta (in pillole) modernisti Referendum anno giubilare Guido Landolina Don Zucchini traumi messainlatino Storia sociale della Chiesa comunione ai divorziati risposati eutanasia Madonna Musica Sacra Melloni anima vittima Beato Mayr-Nusser Francia No L'Evangelo come mi è stato rivelato Fillon dubia strage di Berlino Suor Lucia di Fatima Ministra dell'Istruzione Card. Brandmuller Concistoro crollo del tetto di una chiesa peccato originale teoria video Stephen Giuda febbre spirituale peronismo nazionalcattolico La necessità della... Resistenza supplica guarigioni Cina tradizionalisti voce articolo 138 SOSPESO A DIVINIS Marchino Paradiso Lund bufale assistenza umanitaria Laetitia rivoluzione religiosa antimassoneria domanda PENSUERI A VOCE BASSA sofferenza dei bambini Amoris Laetitia Cattedrale di Pristina limbo consustanziazione Papa comunismo a Pillole Creazione Santo Sepolcro il reato di intralcio all'aborto Fedeli. correzione formale assolvere il peccato di aborto demonologia Costituzione AVVISO IMPORTANTE sesto dubia Amoris teologia del processo e del divenire PENSIERI A VOCE ALTA assassinio Pensieri a Voce Bassa Intervista Benedettini Verginità di Maria morte dei bambini profughi Santa Veronica Giuliani Basta Bugie il sacro tugurio tsunami (in Giornata della pace Medjugorje Russia effetto Paglia Caritas Lo Straniero IMU la Colonna dell'Immacolata Finnis doveri Crisi del Dogma vescovo Robert W. McElroy Cristo Re Aleppo Cuba Camicia della Madonna darwinismo gender Gomez Davila Guido Villa fenomeni creazionismo tragedia a Uyo La sconfitta di Renzi Stephen Austin eresie PENSIERI VOCE ALTA silenzio della S. Sede populismo latinoamericano Porta Santa CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta Avvenire battesimo Trump Świebodzin Consacrazione Volto Santo Ratzinger Giappone John Major Isis il mercante d'armi comunione a divorziati risposati Politi CONFERENZE E SANTE MESSE avvelenamento di massa interviste 80 anni Giobbe Islam moderato omosessualità leggere Mistica viareggina intervista a Burke l'antilingua Boff treni a vento strafalcioni Bukavu Morte monachesimo Gender Fraternità San Pio X aborto San GIuseppe cappella agli islamici Google Family Day Ordine di Malta Don Ariel S. Levi di Gualdo serate valtortiane j'accuse nuovo cristianesimo Rom Brexit Pontefice mons. Fellay Pensieri Vaticano Mama Antula Gerusalemme Don Ariel 25 novembre 2016 Card. Biffi apologetica Italicum Rwanda Newman evoluzionismo Card. Raymond Burke arrogante Claudio Pierantoni Israele Palmaro globalizzazione Risurrezione dei morti Strage di Viareggio Toscana
Torna ai contenuti | Torna al menu