Brexit - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> La globalizzazione mercatista e mondialista (1990-2015) è fallita...

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Articoli di Antonio Socci ·
Tags: globalizzazioneBrexitTrumpRenxit
Lo Straniero - Il blog di Antonio Socci

LA GLOBALIZZAZIONE MERCATISTA E MONDIALISTA (1990-2015) E’ FALLITA. LA SINISTRA USA ED EUROPEA E’ SINISTRATA. TORNANO I POPOLI. LA BREXIT, LA VITTORIA DI TRUMP E LA RENXIT COMINCIANO UN’ALTRA STORIA

Posted: 09 Dec 2016 08:42 AM PST
Il “Wall Street Journal” l’ha segnalato giorni fa, ma in Italia ancora non ce ne siamo resi conto. Eppure si tratta di un fenomeno epocale che lascerà il segno per lungo tempo.
Dunque il fatto storico a cui stiamo assistendo da qualche mese è il crollo rovinoso di tutti i partiti tradizionali della Sinistra in Europa e in America.

La sconfitta di Hillary Clinton (insieme a quella, da lei stessa provocata, di Bernie Sanders) negli Stati Uniti ha portato con sé la disfatta del Partito Democratico, anche nelle elezioni dei parlamentari e dei governatori.
E la presidenza Trump ha tutta l’aria di inaugurare un ciclo, come fece la prima presidenza Reagan.

Per restare nel continente americano, anche senza ricordare la scomparsa di Fidel Castro, la destituzione della Presidente del Brasile, Dilma Rousseff segna il collo della sinistra più rappresentativa a livello internazionale (anche in Argentina ha vinto il centrodestra di Mauricio Macrì).

Quello europeo poi è un panorama di rovine per i partiti tradizionali della Sinistra. In Gran Bretagna i laburisti di Corbyn, già male in arnese, sono stati “asfaltati” dal referendum sulla Brexit.

In Italia il Partito Democratico – perfino nella sua versione più accattivante, quella di Matteo Renzi – si trova ora a pezzi e si sta leccando le ferite dopo la disfatta del referendum di domenica.

In Francia la presidenza di Hollande è stata così disastrosa che l’uscente nemmeno è stato ricandidato e si prospetta un match fra i gollisti di Fillon e il Front National di Marine Le Pen. Gli elettori di sinistra si troveranno a scegliere fra la Destra e il Centrodestra.

In Germania la prospettiva dei socialdemocratici è egualmente cupa e la partita elettorale prossima ventura sembra essere fra la democristiana Angela Merkel (che pure è reduce dal tracollo elettorale in Meclemburgo-Pomerania) e la destra di Frauke Petry che ha il vento in poppa.
La Merkel per recuperare terreno sta correggendo in modo vistoso (verso destra) la sua precedente politica di apertura sull’emigrazione.

In Spagna e in Grecia i partiti socialisti sono in stato comatoso (ridotti ai minimi termini) e le due alternative di sinistra nate contro di loro hanno fatto flop. Infatti Podemos ha perso l’occasione e Alexis Tsipras – che per un attimo sembrò il simbolo dell’opposizione alla Trojka – è diventato un suo fidato esecutore. Come il socialista Antonio Costa in Portogallo.

In Austria alle presidenziali i candidati dei socialisti e dei popolari sono stati eliminati dal ballottaggio che ha visto il match fra il candidato della Destra Norbert Hofer e il verde Alexander van der Bellen (poi risultato vincitore). In tutto l’Est europeo – poi – i partiti di sinistra sono allo sbando.

LE CAUSE

La Sinistra tradizionale crolla per molti motivi, ma anzitutto per come ha gestito questa prima devastante fase della globalizzazione, quella che va dal 1990 al 2015 (in questo quadro va collocata anche l’Unione europea e l’operazione “moneta unica”).
Questo primo tipo di globalizzazione – che porta l’impronta della presidenza di Bill Clinton – ha inserito di colpo la Cina nel commercio mondiale e – con un gigante che ha un’immensa capacità di produrre sottocosto e senza garanzie sociali – l’industria occidentale è stata messa fuori mercato o indotta alla delocalizzazione.
Cosa che ha impoverito il ceto medio e i ceti popolari di Europa e America, facendo esplodere la disoccupazione.
A questo va aggiunta una finanziarizzazione selvaggia che si è mangiata l’economia reale e che ha prodotto una montagna di bolle speculative, cosicché nel 2008 il mondo si è trovato sull’orlo della bancarotta e da lì è iniziata la peggiore crisi economica dai tempi del crollo di Wall Street nel 1929.
In questo ventennio della prima globalizzazione, col dominio della finanza, masse immense di capitali si sono sottratte ai confini degli stati, spostandosi ai quattro angoli del mondo in un secondo grazie alla nuova tecnologia, così avendo alla propria mercé stati e popoli (capitali senza nazione e nazioni senza capitali).
Ma quest’epoca è stata anche fortemente ideologizzata: si è imposta un’ideologia mondialista che ha preteso di cancellare tutte le identità.
Tutto doveva essere anonimo come il denaro, tutte le frontiere dovevano essere abbattute, per la circolazione del denaro, delle merci e delle masse di persone che sono “l’esercito industriale di riserva” di cui parlava Marx.
I popoli sono stati ridotti a merce, eventualmente anche da spostare in blocco da un continente all’altro. E la stessa Europa è stata ridotta alla sua moneta (unica).
MONDIALISMO
L’ “identità” in quanto tale è diventata una parola moralmente deplorevole, squalificata come “nazionalismo”, “protezionismo” e perfino “xenofobia”, sia quando si è posto il problema dell’identità dei popoli con l’ondata emigratoria (specialmente islamica), sia quando i popoli europei si sono trovati sotto il rullo compressore della Ue che impone un’unica tecnocrazia come governo di nazioni che hanno storie, sistemi, economie e tradizioni diverse.
Perfino l’identità sessuale è diventata fluida e l’Agenda Obama ha imposto in tutto l’Occidente un nuovo concetto di “genere” e di “famiglia” che non si ricorda in tutta la storia delle civiltà antiche e moderne.
Le Sinistre si sono saldate con un certo potere finanziario internazionale, barattando i tradizionali diritti sociali per cui si battevano un tempo, con i cosiddetti nuovi diritti civili e con la retorica delle minoranze. Dunque tutti insieme – Sinistre e grande capitale – sotto il segno del “politically correct”.
Al fallimento economico iniziato con la crisi del 2008, ancora dilagante, ha fatto seguito il fallimento politico dovuto alla ribellione dei popoli di questi mesi (la Brexit e la vittoria di Trump – ma anche la Renxit – sono gli eventi simbolici più forti).

OLTRE LA SINISTRA

Adesso a questo fallimento un centrodestra liberale e cristiano può dare una risposta costruendo una proposta politica che ascolti il bisogno dei popoli, i quali oggi chiedono fondamentalmente “protezione” e “sicurezza”.
Infatti oggi tutto è diventato incerto e irraggiungibile: il lavoro dei giovani come la pensione per gli anziani, la sicurezza delle proprie case (spesso minacciate al Nord Italia da bande criminali) come la sicurezza delle cure in caso di malattia, la sicurezza dei risparmi in banca e la sicurezza dei propri confini, ormai travolti da un’ondata migratoria non controllata e non governata.
In questa situazione bisogna imparare da Trump sia per l’abbattimento della pressione fiscale sia per i grandi investimenti in infrastrutture che rimettano in moto l’economia.
E bisogna imparare anche da Putin (oltreché da Trump) perché una società gravemente dissestata (com’era quella russa dopo il crollo del comunismo e com’è quella nostra dopo il fallimento della globalizzazione) ha bisogno di ancorarsi a forti valori spirituali, alle proprie radici e alla propria identità.
Perché un albero senza radici frana alla prima forte tempesta.
.
Antonio Socci
Da “Libero”, 9 dicembre 2016
.
Facebook: “Antonio Socci pagina ufficiale”
Twitter: @AntonioSocci1



> Brexit, ex premier Major: “Ci sono i presupposti per un altro referendum”

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Articoli di In Terris ·
Tags: BrexitJohn Majorreferendum
Articoli recenti
Nuvole
Cattedrale di Reggio Emilia Quo Vadis? avvelenamento di massa Immacolata Concezione Camicia della Madonna Italia Gedeone Concilio settimana di preghiera limbo strage di Berlino Avvenire rifugiati Misericordia et misera commissariamento Ordine di Malta Guido Villa rissa vaticana pro gender Amoris Medaglia miracolosa Lezioni spirituali Raul Castro Redenzione Valeria Fedeli Maria Aleppo Newman lingue di vermi Card. Raymond Burke Ordine di Malta otto errori. Schneider GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI protestanti Mistica viareggina Clinton traumi SOSPESO A DIVINIS intervista integrale al Card. Burke l'antilingua Lutero Consacrazione profughi Roberto De Mattei Socci Claudio Pierantoni Amoris laetitia massoneria Ministra dell'Istruzione streghe Dogma Amoris Laetitia Jean-François Lavére fenomeni Expo Misericordia domanda Incontro 80 sindaci da tutto il mondo Mattarella effetto Paglia la Beppina ex-cathedra Boff silenzio della S. Sede Apocalisse castigo di Dio No Pensieri a Voce Alta proselitismo raccolta firme x chiedere dimissioni Carlo Acutis il cornoletame profezia morte dei bambini terremotati riforma della curia Don Ariel S. Levi di Gualdo Umberto Benigni terremoti PENSIERI VOCE ALTA evoluzionismo antidarwinismo Bukavu Fillon LGBT misericordia liturgia antica Convegno Valtorta Porta Santa Pence Buon Pastore Suor Lucia di Fatima peronismo nazionalcattolico sisma assistenza umanitaria creazionismo rivoluzione religiosa Medjugorje Theologica Russia Presepe Don Ariel comunione a divorziati risposati indagato Sala Giubileo della Misericordia Morte Twitter anno giubilare carmelitana assassinio medaglia miracolosa Giudizio Particolare Radio Maria Dott.ssa Elisabetta Frezza incendio Giornata della pace IMU Fedeli. Frezza Agnello di Dio strafalcioni morte di Fidel Castro infallibilità Pensieri a voce bassa sesto dubia Pensieri a voce alta Cattedrale di Pristina Giuda fare chiarezza Melloni Laetitia mons. Fellay articolo 138 flat tax Card. Burke Mary Wagner Unità dei cristiani video Stephen Wilders tragedia a Uyo Fraternità San Pio X Kosovo riconteggio Gesù Salvatore Inferno scisma tradizionalisti intervista a Burke omosessualità Musica Sacra Bernadette Lund cinwue Dubia il sacro tugurio Beato Mayr-Nusser leggere economia assenza di Dio sincretismo eresie bellezza convivenza comunione ai divorziati risposati Świebodzin tsunami Crisi del Dogma Preti sposati PENSIERI A VOCE ALTA Verginità di Maria alluvioni LEZIONI SPIRITUALI scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi Blondet Vaticano Guido Landolina Finnis Sander Magister Fidel Castro Papa prostituzione varie Convegno valtortiano 2016 Intervista Benedettini La sconfitta di Renzi Don Zucchini Scalfari obiezione di coscienza aborto Aldo Maria Valli Conferenze valtortiane teoria Cuba AVVISO IMPORTANTE eutanasia Eye Pyramid 25 novembre 2016 battesimo La Croce di S. Benedetto la verità su Aleppo messainlatino sofferenza dei bambini Rom Toscana cappella agli islamici il reato di intralcio all'aborto Maria Valtorta pensieri a voce alta Natale cattolici statunitensi a Trump Santiago del Estero Italicum Madonna della Ghiara comunismo Don Minutella correzione formale lotta contro l'aborto elezioni Papa Francesco dimissioni congelate S. Antonio Abate crollo del tetto di una chiesa Pietro Lo Straniero vescovo Robert W. McElroy Bergoglio Cardinali Strage di Viareggio riforma valanga serate valtortiane Non praevalebunt! religiosa Re Magi gelo Limbo Purgatorio anima vittima miracoli interviste il mercante d'armi consumismo Israele omelie genocidio in ricordo del viaggio in Italia Satana Kasper eresia ariana supplica Renxit Gandolfini Robert Spaemann Buon Natale confessione Pontefice Don Giuseppe Berardino sale articolo su Maria Valtorta guarigioni Giobbe Commiato all'Opera Spadaro Sindone L'Evangelo come mi è stato rivelato Mistica Maria Valtorta j'accuse Referendum Marchino Fedeli treni a vento fastfood padre Lombardi dubia Tosatti Difendiamo i nostri figli San GIuseppe Madonna Cristo Re lezioni spirituali luterani Family Day Cascioli Palmaro sbarackato Obama Costituzione globalizzazione Santo Sepolcro demonologia Basta Bugie Argentina la Colonna dell'Immacolata Francia teologia del processo e del divenire Concistoro John Major filatelica Paradiso odio Transustanziazione ibernazione furto di ostie omosessuali Card. Biffi referendum Lourdes eretico OMELIE perdono Catechismo Maggiore di S. Pio X Papa Benedetto XVI P. Giovanni Cavalcoli Giappone dittatore pro-life CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta populismo latinoamericano promesse pro-life italiano Gesù sacramentato Trump Benedetta Frigerio Islam moderato Beatitudini aborto peccato gravissimo DUBIA Caritas disorientamento pastorale Neo Modernismo Lezioni spirituali p. Enzo monachesimo Rwanda Apparizione a Lourdes Isis Google antimassoneria comunicazione non ostile peccato originale cremazione Risurrezione dei morti Card. Sarah droga Politi Atti di riparazione articoli vari Basta Bugie Quaresima Ratzinger lettera dei quattro Cardinali leucemia infallibilità e indeffettibilità della Chiesa darwinismo feto I 4 Novissimi Santa Veronica Giuliani Germain Grisex 80 anni Stephen Austin apologetica luce Papa Bergoglio verginità della Vergine Gender Obama Gomez Davila Insediamento Trump Vittorio Agnoletto gender Benedetto XVI Parlamento seminari Fumagalli arrogante Cina Pontificato Bergoglio modernisti Pensiero a voce bassa 1002 Volto Santo Creazione fedeltà Fatima FB fondazione Maria Valtorta febbre spirituale La necessità della... Resistenza Storia sociale della Chiesa Card. Brandmuller ecografia prenatale Polonia bufale Valtorta assolvere il peccato di aborto nuovo cristianesimo doveri Padre Pio Renzi Lefebvre diritti Dubia satanismo imparare la Lis consustanziazione Omelie condanna Johm Beata Giovanna Scopelli sogno Brexit La Samaritana CONFERENZE E SANTE MESSE Mama Antula Amoris Laetitia Scopelli modernismo Gerusalemme Giovanni Paolo II
Torna ai contenuti | Torna al menu