Giobbe - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> La notte oscura di Giobbe e della Chiesa in San Gregorio Magno

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Articoli su Radio Spada ·
Tags: Giobbe
Nuovo articolo su Radio Spada

di Isidoro



di Alessandro Luciani

L'abate olivetano Emmanuel André (17 ottobre 1826 - 31 marzo 1903) nel suo noto scritto intitolato "La Saint Eglise" citando ampiamente Papa San Gregorio Magno sostiene, insieme al santo Papa, che arriverà un momento in cui "(...) La Chiesa sarà come Giobbe sofferente, esposto alle perfide insinuazioni di sua moglie e alle critiche amare dei suoi amici; egli, davanti al quale gli anziani si alzavano e i principi tacevano! (...) La Chiesa - dice più volte il grande Papa - verso la fine del suo pellegrinaggio, sarà privata del suo potere temporale; si cercherà di toglierle ogni punto d'appoggio sulla terra. Ma dice di più e dichiara che essa sarà spogliata dello sfarzo stesso che deriva dai doni soprannaturali. Il potere dei miracoli - dice - sarà ritirato, la grazia delle guarigioni tolta, la profezia sarà scomparsa, il dono di una lunga astinenza sarà diminuito, gli insegnamenti della dottrina taceranno, i prodigi miracolosi cesseranno. Così dicendo non si vuole dire che non ci sarà più nulla di tutto questo; ma tutti questi segni non brilleranno più apertamente e sotto mille forme come nei primi secoli. Sarà anche l'occasione - spiega ancora il Pontefice - di un meraviglioso discernimento. In questo stato umiliato della Chiesa, aumenterà la ricompensa dei buoni, che aderiranno a lei unicamente in vista dei beni celesti; quanto ai malvagi, non vedendo più in lei alcuna attrattiva temporale, non avranno nulla da nascondere, si mostreranno quali sono (Moralia in Job, libro 35). Che parola terribile: taceranno gli insegnamenti della dottrina! San Gregorio proclamava altrove che la Chiesa preferisce morire che tacere. Dunque parlerà ancora, ma il suo insegnamento sarà ostacolato, la sua voce coperta; molti di coloro che dovrebbero gridare sopra i tetti non oseranno farlo per paura degli uomini." (p. Emmanuel Andrè, "La Sainte Eglise", Clovis, 1997, pg 296)
Oggi non ci rimane difficile rispecchiarci in tutto ciò. Ai giorni nostri infatti la dottrina - come dice San Gregorio - tace, la voce della Chiesa è coperta dall'eresia proclamata dalla totalità delle autorità ecclesiastiche (Papa in testa) e molti di quelli che dovrebbero gridare dai tetti non lo fanno per paura degli uomini, ma cercano sempre di accordarsi e di trovare con questi dei compromessi.
Molti si chiedono giustamente come questo possa essere possibile. Come è possibile che chi dovrebbe guidare la Chiesa sulla terra l'abbia invece condotta al rinnegamento di Nostro Signore Gesù Cristo e all'apostasia? Nessuno sembra avere tempo per rispondere a questo interrogativo che certamente tormenta molte anime, ma più o meno tutti trovano il tempo per screditare chi si pone certe domande e non vuole scendere a compromessi con il mondo e con chi, dal Concilio Vaticano II, flagella ogni giorno con più vigore Nostro Signore Gesù Cristo.

"I miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie - oracolo del Signore. Quanto il cielo sovrasta la terra, tanto le mie vie sovrastano le vostre vie, i miei pensieri sovrastano i vostri pensieri." (Is LV, 8-9) ciò che è accaduto nella Chiesa e nell'autorità non è accaduto per un difetto dell'Autorità in quanto tale ma perché Dio lo ha permesso. Non a caso San Gregorio Magno pone come esempio all'oscuramento della Chiesa lo stesso Giobbe che, da uomo giusto, rispettabile e benestante, divenne un derelitto, abbandonato da tutti i suoi amici e persino da quelli della sua famiglia, perdette i suoi beni e il suo bestiame, persino i suoi figli morirono, ma egli non smise mai di lodare il Signore e di guardare a lui anche se con amarezza. Tutto ciò non accadde però a causa di Giobbe, che era uomo giusto davanti a Dio e rispettabile, ma a causa del demonio che sfidò Dio promettendogli che se solo Lui avesse allentato il suo guinzaglio avrebbe potuto far allontanare facilmente Giobbe dalla giustizia per renderlo un ribelle davanti a Lui.
I piani del demonio però non gli porteranno frutto, anzi, resistendo al demonio Giobbe renderà grandissima lode a Dio, il quale, conoscendo le profondità del suo cuore, sapeva già che la sua fede avrebbe prevalso sugli attacchi del demonio.
Dopo la prova Dio non solo ristabilirà Giobbe, ma gli concederà il doppio di quanto aveva perso.  "Tutti i suoi fratelli, le sue sorelle e i suoi conoscenti di prima vennero a trovarlo e mangiarono pane in casa sua e lo commiserarono e lo consolarono di tutto il male che il Signore aveva mandato su di lui e gli regalarono ognuno una piastra e un anello d'oro. Il Signore benedisse la nuova condizione di Giobbe più della prima ed egli possedette quattordicimila pecore e seimila cammelli, mille paia di buoi e mille asine. Ebbe anche sette figli e tre figlie. A una mise nome Colomba, alla seconda Cassia e alla terza Fiala di stibio. In tutta la terra non si trovarono donne così belle come le figlie di Giobbe e il loro padre le mise a parte dell'eredità insieme con i loro fratelli. Dopo tutto questo, Giobbe visse ancora centoquarant'anni e vide figli e nipoti di quattro generazioni. Poi Giobbe morì, vecchio e sazio di giorni." (Gb XLII, 11-17)

Così come fece con Giobbe il Signore farà con la Sua Chiesa e con quelli che ad essa resteranno fedeli, con quelli che non fuggiranno davanti alla durezza della loro attuale condizione per gettarsi tra le braccia di chi tiene la Chiesa in ostaggio da cinquant'anni o nelle braccia del mondo negatore di Dio e della Chiesa stessa. Seguendo San Gregorio Magno nel suo discorso infatti intuiamo che la condizione nella quale la Chiesa si troverà in futuro risulterà migliore persino di quella precedente alla prova. Tutto ciò che ella avrà perso tornerà a lei raddoppiato, anche quelli che l'avranno abbandonata torneranno da lei per consolarla e pure i suoi figli aumenteranno in numero e bellezza di virtù. Dopo tutto ciò la Chiesa prospererà ancora a lungo fino a quando "sazia di giorni" il Suo divino Sposo non tornerà sulla terra per elevarla definitivamente alla gloria Cielo.

Quindi chi volesse gustare le divine ricompense del Cielo come Giobbe, ricordi che «è dunque uno stretto dovere per ogni sacerdote che voglia rimanere cattolico, separarsi dalla Chiesa conciliare, fino a quando essa non ritroverà la Tradizione del Magistero della Chiesa e della Fede cattolica» (Mons. Marcel Lefebvre - Itinerario spirituale [1990], ed. Ichthys, Albano Laziale,  p. 34) e - aggiunge il sottoscritto - i laici facciano lo stesso, poiché il Cielo a cui tutti miriamo è il medesimo. Nessuno cessi di combattere in questa ora oscura e nessuno rinfoderi la sua spada, ma anzi, "chi non ha spada, venda il mantello e ne compri una." (Lc XXII, 36)




Articoli recenti
Nuvole
Mistica viareggina Cattedrale di Pristina bellezza La necessità della... Resistenza a Gesù sacramentato fedeltà assolvere il peccato di aborto Purgatorio Gomez Davila pillole) Frezza peccato originale castigo di Dio sisma Lourdes terremotati demonologia Concilio commissariamento Ordine di Malta AVVISO IMPORTANTE Santo Sepolcro sofferenza dei bambini intervista a Burke Isis Unità dei cristiani Beato Mayr-Nusser Card. Burke satanismo Newman intervista integrale al Card. Burke Difendiamo i nostri figli misericordia comunione ai divorziati risposati verginità della Vergine morte dei bambini pro-life luterani Scalfari aborto Mistica Maria Valtorta Theologica Maria Sander Magister eresia ariana PENSIERI VOCE ALTA Consacrazione fare chiarezza Catechismo Maggiore di S. Pio X evoluzionismo Gender Re Magi Pensieri a Voce Bassa indagato Sala Limbo consumismo miracoli lotta contro l'aborto Immacolata Concezione Santa Veronica Giuliani John Major Medjugorje Rom ecografia prenatale interviste fastfood apologetica Camicia della Madonna padre Lombardi fenomeni la verità su Aleppo Crisi del Dogma articoli vari Basta Bugie la Colonna dell'Immacolata messainlatino Dubia Mary Wagner Misericordia et misera infallibilità e indeffettibilità della Chiesa cremazione la Beppina Lo Straniero Quaresima Santiago del Estero Fedeli. infallibilità consustanziazione Socci Politi strage di Berlino Valtorta effetto Paglia San GIuseppe supplica Quo Vadis? Fatima Porta Santa gender promesse Costituzione Pensieri a Voce Alta elezioni Commiato all'Opera Google treni a vento articolo 138 Conferenze valtortiane Trump fondazione Maria Valtorta in ricordo del viaggio in Italia convivenza eresie Israele darwinismo Presepe SOSPESO A DIVINIS rivoluzione religiosa Ratzinger teoria Gerusalemme Insediamento Trump riforma della curia Incontro 80 sindaci da tutto il mondo Convegno Valtorta Claudio Pierantoni religiosa Cristo Re otto errori. Basta Bugie Amoris Laetitia La Croce di S. Benedetto Fidel Castro Cattedrale di Reggio Emilia 80 anni Pence Bukavu Don Ariel S. Levi di Gualdo Card. Brandmuller Cardinali Don Zucchini Spadaro Brexit Volto Santo PENSIERI A VOCE ALTA massoneria Verginità di Maria diritti Pensieri a voce alta (in pillole) sbarackato Obama Melloni Eye Pyramid tradizionalisti Wilders Apocalisse guarigioni streghe imparare la Lis febbre spirituale prostituzione anima vittima riforma genocidio Roberto De Mattei flat tax Raul Castro Rwanda carmelitana Omelie Referendum CONFERENZE E SANTE MESSE ex-cathedra Amoris modernismo silenzio della S. Sede IMU nuovo cristianesimo correzione formale Don Giuseppe Berardino antidarwinismo Ministra dell'Istruzione Gedeone Avvenire Blondet eretico arrogante pensieri a voce alta teologia del processo e del divenire anno giubilare Medaglia miracolosa avvelenamento di massa Preti sposati Don Minutella Apparizione a Lourdes Card. Raymond Burke I 4 Novissimi tragedia a Uyo Atti di riparazione Parlamento Francia sogno Giuda Amoris Laetitia Giobbe Twitter Non praevalebunt! Italia Strage di Viareggio Pensieri a voce alta (in pillole) Giappone scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi feto Padre Pio Giovanni Paolo II Beata Giovanna Scopelli Cuba sincretismo Cina aborto peccato gravissimo Jean-François Lavére Convegno valtortiano 2016 Aleppo Madonna valanga Concistoro terremoti protestanti LGBT dittatore omosessualità furto di ostie Vittorio Agnoletto Dogma il cornoletame eutanasia cappella agli islamici rifugiati domanda settimana di preghiera l'antilingua 25 novembre 2016 droga Family Day Expo Finnis Scopelli Papa il sacro tugurio Intervista Benedettini Kosovo Obama Card. Sarah leggere Pensieri a voce bassa alluvioni Creazione Islam moderato Satana Boff Pensiero a voce bassa 1002 Schneider Pontificato Bergoglio Fedeli gelo Giudizio Particolare leucemia Bernadette Papa Bergoglio Johm Valeria Fedeli Świebodzin PENSUERI A VOCE BASSA Cascioli Fumagalli battesimo Giornata della pace mons. Fellay Toscana Benedetto XVI bufale serate valtortiane DUBIA profughi condanna Musica Sacra Madonna della Ghiara scisma modernisti Redenzione Renzi Bergoglio Pensieri a voce alta Renxit Sindone monachesimo pro-life italiano ibernazione Dott.ssa Elisabetta Frezza perdono il reato di intralcio all'aborto peronismo nazionalcattolico seminari odio varie riconteggio Guido Villa proselitismo Pillole il mercante d'armi Pensieri economia disorientamento pastorale CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta FB cattolici statunitensi a Trump Amoris laetitia pro gender Don Ariel Neo Modernismo P. Giovanni Cavalcoli Risurrezione dei morti La sconfitta di Renzi Natale filatelica comunione a divorziati risposati Guido Landolina strafalcioni antimassoneria Aldo Maria Valli raccolta firme x chiedere dimissioni Ordine di Malta Mama Antula Germain Grisex Lund Suor Lucia di Fatima globalizzazione cinwue Dubia comunicazione non ostile Radio Maria Fillon Palmaro doveri L'Evangelo come mi è stato rivelato Robert Spaemann dimissioni congelate traumi incendio lettera dei quattro Cardinali Lefebvre omosessuali Maria Valtorta Pietro Transustanziazione Argentina Laetitia Russia Gandolfini medaglia miracolosa No Inferno Tosatti video Stephen Stephen Austin voce obiezione di coscienza Storia sociale della Chiesa tsunami assenza di Dio j'accuse Pontefice Umberto Benigni dubia assistenza umanitaria profezia populismo latinoamericano morte di Fidel Castro GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI assassinio limbo vescovo Robert W. McElroy Marchino Papa Francesco Fraternità San Pio X Clinton Vaticano referendum Papa Benedetto XVI alta! Lutero Card. Biffi Morte Polonia Paradiso liturgia antica Benedetta Frigerio S. Antonio Abate rissa vaticana lingue di vermi (in Italicum Kasper confessione sesto dubia Giubileo della Misericordia crollo del tetto di una chiesa Buon Natale articolo su Maria Valtorta creazionismo comunismo Caritas Mattarella Carlo Acutis
Torna ai contenuti | Torna al menu