> 105. I negatori dell'Eucarestia ed i satanisti… 'credenti'. - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> 105. I negatori dell'Eucarestia ed i satanisti… 'credenti'.

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Articoli di Guido Landolina ·
Tags: Pensieri a voce alta

 

CLICCA QUI PER APRIRE E SCARICARE TUTTI I 'PENSIERI A VOCE ALTA' DI GUIDO LANDOLINA
Commenti di Guido Landolina alle
LEZIONI SULL'EPISTOLA DI PAOLO AI ROMANI
scritte dalla mistica  Maria Valtorta sotto dettatura dello Spirito Santo
(pubblicazione il sabato o la domenica)
(11 di 23)
CENTENARIO DI FATIMA 13 MAGGIO 1917-13 MAGGIO 2017
105. I negatori dell'Eucarestia ed i satanisti… 'credenti'.
Faccio seguito al mio precedente
104. La negazione del Dio Creatore e l'Evoluzionismo.
Paolo, dopo aver parlato dei 'negatori' di Dio dei suoi tempi 'pagani', che Lo negavano contro ogni evidenza nonostante la sua Esistenza si manifestasse palese di fronte all'intelligenza, aveva sottolineato come costoro fossero senza scusanti perché - pur avendo constatato l'evidenza di Dio nella Creazione - lo avevano negato, non lo avevano ringraziato né gli avevano reso gloria.[1]
Costoro credevano di essere sapienti, non rendendosi conto che in tal modo si comportavano da folli, riducendosi per di più ad adorare come dei o degli uomini o altri animali deificati.
Dio - continua ora San Paolo nei versetti 24/31 del Cap. 1 citati meglio in calce - li ha pertanto abbandonati alla loro natura lasciando che essi, che avevano adorato delle creature anziché il Creatore, cadessero nelle passioni più infami: donne che amoreggiano con donne, uomini con uomini, tutti pieni di libidine in amori contro natura. Persone piene di iniquità, di invidia, animati da spirito omicida e via di seguito, senza nemmeno più rendersi conto che chi si comporta in siffatta maniera è degno di morte spirituale, così come del resto tutti coloro che - pur non comportandosi come loro - ne approvano l'operato.
Se San Paolo rivivesse oggi e ripetesse queste affermazioni verrebbe condannato ad una nuova decapitazione, quanto meno dalla 'Lega' LGBT.[2]
Lo Spirito Santo che parla alla mistica Maria Valtorta, ricollegandosi dunque all'Epistola di Paolo, osserva infatti che quantunque Paolo nella sua epoca pagana riportasse fedelmente i costumi del suo tempo, egli descrive in realtà anche i costumi della nostra attuale epoca, dove moltissimi uomini e donne si comportano più o meno in tale maniera.
Pur avendo però descritto con dovizia i peccati di allora, Paolo - proseguiva lo Spirito Santo - ne aveva però tralasciato uno ancora più tremendo che riguarda i tempi attuali.
Infatti pur essendo stato egli portato da Dio in spirito al Terzo Cielo ed avendo quindi conosciuto molte verità, anche sugli 'ultimi tempi', tuttavia la Misericordia divina gli aveva tenuto celata una perversità di questi tempi semifinali odierni, una perversità che precede il tempo dell'Apostasia[3] e la manifestazione dell'Uomo del Peccato.[4]
Egli, Paolo, sosteneva che già allora il 'mistero di iniquità' era in azione, ma il suo scatenamento era fermato da Dio.[5]
Nel momento in cui tuttavia - ed è il momento odierno - i nove decimi dell'Umanità si abbandonano al peccato, nel momento in cui la Cristianità abbandona la fede in Dio, ecco che si tocca l'apice della perversione in cui perfino l'Ostia consacrata, nella quale è il Verbo-Gesù in Corpo-Sangue-Anima e Divinità, viene immolata a Satana con riti esoterici che più orrendi non potrebbero essere.
Paolo non ebbe dunque rivelato questo peccato tremendo.
Se coloro che fanno ciò ignorassero che nelle Sacre Specie Eucaristiche vi è il Dio-Verbo, il loro atto sarebbe equiparabile ad un meno grave atto simbolico di magia, ma poiché essi sono invece ben coscienti del fatto che nell'Ostia consacrata vi è veramente la Presenza del Verbo-Gesù, allora il loro peccato è assolutamente senza perdono perché - comprendendo ciò - la loro profanazione diviene suprema.
Quante volte molti di noi - a cominciare da me stesso - accostandosi al Sacramento per eccellenza non si sono chiesti almeno una volta se mai veramente, lì dentro, ci fosse 'nascosto' Gesù Uomo-Dio?
Se lo sono chiesto perfino molti preti, perché in fin dei conti un dubbio può essere anche lecito per la nostra mentalità razionalista e dura a credere a certe parole di Gesù anche quando si ha fede in Gesù.
Proprio per questa ragione Egli non ha lesinato miracoli eucaristici, dei quali uno dei più famosi è quello di Lanciano, ma anche altri in tempi più recenti, per convincere i dubbiosi di questa straordinaria realtà.
Il miracolo eucaristico, come ad esempio la trasformazione dell'Ostia consacrata in carne e/o del vino in sangue, coinvolge il Sacramento dell'Eucarestia
Quello di Lanciano sembra essere il più antico conosciuto, che si tramanda dall'anno 700 d.C.
Di fronte ad un monaco - che celebrando l'Eucarestia nella Messa era stato colto dal dubbio che quell'Ostia fosse realmente Gesù - l'Ostia, secondo la Tradizione, si trasformò in carne e sangue.
Le reliquie di questo miracolo sono conservate nella Basilica di San Francesco a Lanciano.
Quegli stessi che - come sopra detto - rifiutano di constatare l'evidenza dell'intervento divino hanno cercato anche in simili casi di arrampicarsi sugli specchi ricorrendo alle ipotesi 'scientifiche' più stravaganti, non ultima che quella 'sostanza' non doveva essere 'carne' e quel 'liquido' non doveva essere ‘sangue’ ma chissà cosa e che comunque un giorno, anche lontano nel futuro, la 'scienza' avrebbe finito per scoprire l'origine naturale di questi fenomeni.
Sono i soliti 'inescusabili', come dice San Paolo, peccato però che - dopo approfonditi accertamenti scientifici negli anni 1970/1971 e nel 1981 - si è concluso che quell'Ostia di Lanciano è costituita da vera carne umana e più precisamente da tessuto del miocardio, vale a dire del cuore, e che il relativo sangue è un vero sangue umano appartenente al gruppo sanguigno AB che è lo stesso rilevato sulla Sindone.
È come se con quel miracolo Gesù avesse voluto dire al monaco, e a tutti noi futuri che Egli antevedeva: 'Sì, quell'Ostia sono proprio Io, anzi è il mio Cuore, sede dell'Amore che nutro per voi e per il quale ho preso Carne umana: questo è dunque il mio Corpo e questo è pure il mio Sangue...'.
Sono dunque davvero molti i miracoli Eucaristici, e fra essi famosi quelli capitati a Teresa Newmann[6] e Marta Robin[7], due mistiche stigmatizzate del recente Novecento, che - controllate giornalmente da schiere di medici - si sono nutrite per vari decenni di sola Eucarestia, come se Dio avesse voluto dirci che non solo c'è Lui in quell'Ostia consacrata, ma che in Lui e attraverso di Lui c'è Vita, non solo spirituale ma anche materiale.
Noi, figli di una cultura dominante che da due secoli ci ha trasformati in 'razionalisti' non credenti, rifiutiamo oggi di credere alle cose che non vediamo e fondiamo la nostra vita solo sulla 'ragione'.
Ma è noto come la ragione abbia dei limiti, e lo dimostrano le continue scoperte che l'Umanità ha potuto fare poco alla volta impiegandoci migliaia di anni.
La Natura che ci circonda è fatta però proprio da cose che non vediamo ma in cui crediamo: ad esempio la complessità del Cosmo con le Leggi che lo governano, quella dell'Atomo, il principio della Vita, la materia stessa come le nostre mani e gli oggetti che tocchiamo, costituite da elettroni, protoni, neutroni, particelle invisibili ad occhio nudo che potremmo definire quasi come 'elettriche', cioè come 'non materia'.
Tutte cose che pure, anche se invisibili all'occhio umano, non solo esistono ma che, aggregate insieme in molecole, diventano poi materie 'solide', reali: legno, ferro, carne e così via.[8]
Come negare dunque la possibilità che nell'Eucarestia vi sia - invisibile - Gesù in Corpo, Sangue, Anima e Divinità?
Nulla è impossibile a Dio, fatto a cui credono - e qui ritorniamo in tema - perfino i satanisti, organizzatori di riti esoterici, veri credenti nell'Ostia Eucaristica più di tanti autentici cristiani, al punto che loro sì, adoratori di Satana, rubano Ostie consacrate compiendo su di esse per sfregio azioni innominabili: quelle appunto a cui accennava più sopra lo Spirito Santo e che a San Paolo non fu dato di antevedere.
Sommario
dei 'Pensieri a voce alta' (dal n. 095 al 117) che - con frequenza il sabato o la domenica - vengono di volta in volta inseriti nella Sezione 'Pensieri a voce alta' del mio Sito (QUI), da dove  potranno essere liberamente scaricati, come pure su Gloria.tv. (QUI)
095. Pensiero introduttivo.
096. L'Aurora della Stella del mare. Il Tempo di Maria. (Parte prima)
097. San Paolo. Alcuni episodi salienti della sua vita avventurosa.
098. Paolo: ebreo, israelita, ardente nelle pratiche mosaiche e
farisaiche, fanatico, intransigente sino all'ingiustizia…
099. Pentecoste. La discesa dello Spirito Santo nel Cenacolo su Maria S.S. e sugli Apostoli.
100. La doppia natura di Gesù, vero Dio e vero Uomo.
101. Il Giusto vive di fede.
102. L'Aurora della Stella del mare. Il Tempo di Maria. (Parte seconda)
103. La 'seconda venuta'. «Quando verrò?... Verrò…! Non avrò nuova carne poiché ne ho già una perfetta… Evangelizzerò, non come evangelizzai, ma con forza nuova…»
104. La negazione del Dio Creatore e l'Evoluzionismo.
105. I negatori dell'Eucarestia ed i satanisti… 'credenti'.
106. Le 'anime-vittima' per la salvezza del mondo.
107. Non giudicare!
108. Le tribolazioni e l'angoscia del grande peccatore in vita e le
pene dell'inferno.
109. Le quattro dimore dell'Aldilà. Paradiso, Inferno, Purgatorio e Limbo.
110. Dio vuole la circoncisione dei cuori e di fronte ai ministri boriosi
che ostentano sapienza prende dei 'laici' che - pur essendo umili ed ignoranti - diventano 'sapienti' per ispirazione diretta di Dio che li istruisce.
111. Tutti gli uomini peccano perché non hanno il 'Timor di Dio'.
112. Prima ancora che Dio creasse, Egli aveva già in mente il Peccato della futura Umanità e il rimedio per salvarla, appunto il 'Verbo-Dio-Uomo crocifisso': la vittima sacrificale.
113. E' per la sua fede in Dio e non per la circoncisione fisica che
Abramo ricevette la promessa di una discendenza numerosa fra circoncisi ed incirconcisi.
114. Maria S.S., l'Arca dilettissima di puro oro che ancor ci contiene così come
è da Noi contenuta….
115. La scala ascensionale della Creazione, la cui perfezione è Gesù
Cristo, l'Uomo-Dio, che unisce in Sé la natura divina e quella umana.
116. Il mio Essere si estende su tutto l'Universo. La mia Luce bagna di Sé gli astri, i pianeti, i mari, le valli, l'erbe, gli animali. La mia Intelligenza corre per tutta la Terra, istruisce i lontani, dà a tutti un riflesso dell'Alto, educa alla ricerca di Dio. La mia Carità penetra come il respiro e conquista i cuori.
117. Porrò il mio Arcobaleno fra le nubi… e mi ricorderò del mio Patto…

[1] M.V.: 'Lezioni sull'Epistola di Paolo ai Romani' - 8.01.48 - Centro Ed. Valtortiano
Rm 1, 24-31: 21 Quindi essi sono senza scusa, perché avendo conosciuto Dio, non l’hanno glorificato come Dio, né l’hanno ringraziato; ma han vaneggiato nei loro pensamenti e il loro stolto cuore s’è ravvolto nelle tenebre. 22 Vantandosi di essere saggi son divenuti pazzi, 23 ed han cangiato la gloria dell’incorruttibile Dio in simulacri di uomini corruttibili, di uccelli, di quadrupedi e di serpenti. 24 Per questo Dio li ha abbandonati ai desideri del loro cuore, all’immondezza, in modo che disonorino tra di loro i proprii corpi, 25 essi che han mutato la verità di Dio nella menzogna, e hanno adorato e servito la creatura invece del Creatore (il quale è benedetto in eterno. Così sia!) 26 Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami: le loro donne han cambiato l’uso naturale in quello che è contro natura, 27 e similmente gli uomini lasciata la naturale unione con la donna, arsero di libidine gli uni verso gli altri, facendo, uomini con uomini, delle turpitudini, e ricevendo in se stessi la condegna mercede della loro degenerazione. 28 E siccome non si son curati di riconoscere Dio, Dio li ha abbandonati al reprobo senso, in modo che fanno cose immorali. 29 Son ricolmi di ogni iniquità, di malizia, di fornicazione, di avarizia, di malvagità, pieni d’invidia, di omicidio, di discordia, di frode, di malignità, sussurroni, 30 detrattori, nemici di Dio, oltraggiatori, superbi, millantatori, inventori di perversità, disubbidienti ai genitori, 31 stolti, disordinati, senza amore, senza legge, spietati. 32 Essi, avendo conosciuta la Giustizia di Dio, non compresero che chi fa tali cose è degno di morte; né soltanto chi le fa, ma anche chi approva coloro che le fanno.
[2] LGBT: è una sigla utilizzata come termine collettivo per riferirsi a persone Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender.
[3] Apostasia: abbandono della Fede in particolare da parte dei cristiani
[4] Uomo del Peccato, vale a dire l'Anticristo
[5] 'Ministero di iniquità' fermato da Dio: si comprende qui finalmente un punto di controversa interpretazione.
[6] Maria Teresa Neumann (Konnersreuth, 8 aprile 1898 Konnersreuth, 18 settembre 1962) è stata una mistica cattolica tedesca. Nacque in un paesino della Baviera nord-orientale, primogenita di un sarto e di una contadina. Nel 1923 divenne devota di Teresa di Lisieux dopo che il padre militare, tornando dal fronte, le portò un'immaginetta della mistica francese, che proprio in quell'anno riceveva il titolo di "beata". Teresa Neumann è nota per alcuni fenomeni e proprietà sovrannaturali che alcuni le attribuiscono: la comparsa di stigmate, capacitàparanormali quali bilocazione, xenoglossia, telepatia e profezia; l'essere guarita da paralisi e cecità in seguito a visioni mistiche; l'inspiegabile conoscenza di lingue mai studiate (greco, latino, aramaico); la capacità di sopravvivere senza alimentarsi: per 36 anni si nutrì ogni giorno esclusivamente con la Comunione sacramentale, senza assumere assolutamente nessun altro cibo o bevanda. Il fenomeno era talmente noto che durante la seconda guerra mondiale l'amministrazione tedesca non le consegnò affatto le tessere annonarie con cui tutta la popolazione doveva ottenere il cibo. (Wikipedia)
[7] Marthe Robin nacque a Chateauneuf-de-Galaure, in Francia, il 13 marzo 1902. Crebbe in una modesta famiglia di contadini, di cui lei era la sesta ed ultima figlia.
Il 25 novembre 1918 per effetto di una grave forma di encefalite, cadde nella cucina di casa. Rimase paralizzata per qualche anno, fino alla prima apparizione della Vergine avvenuta il 25 marzo 1921, quando iniziò a riacquistare gradualmente l’uso delle gambe.
Cinque anni più tardi, a causa del lento progredire del male, le condizioni di Marthe si erano nuovamente aggravate tanto che ad un certo momento si ritenne fosse giunta la sua ultima ora e così le venne data l’estrema unzione. Ma dopo tre settimane di coma si risvegliò raccontando di aver ricevuto per tre volte la visita di Santa Teresa di Lisieux, che le aveva rivelato che avrebbe continuato a vivere per portare avanti una missione nel mondo.
Marthe accettò umilmente tutto quello che Gesù le chiedeva, il che renderà la sua vita ancora più difficile e straordinaria: inizialmente verrà colpita da una paralisi totale, che le impedirà ogni movimento. Dal 1928 non poté più mangiare, per decine di anni solo l'ostia consacrata la tenne in vita. Il 2 febbraio 1929 perse anche l’uso delle mani e dovette imparare a scrivere servendosi della bocca. I medici non sapevano che fare. Non riuscivano a capire l’origine dei suoi sintomi né tantomeno come potesse sopravvivere senza mangiare né bere.  Dal 2 ottobre 1930, primo venerdì del mese, Marthe inizia a ricevere i segni della passione di Gesù: le stimmate apparvero sulle sue mani e sui piedi, mentre sulla fronte i segni della corona di spine. Da quel momento, ogni venerdì, rivivrà questi momenti, divenendo una cosa sola con Gesù.
Il Signore promise di inviarle un sacerdote illuminato per aiutarla a realizzare la missione alla quale era destinata: creare dei luoghi di preghiera e carità destinati a diffondersi in tutto il mondo. Di lì a poco arriverà il giovane abate Finet, che Marthe riconosce per averlo visto nelle sue visioni. Insieme a lui realizzerà i "Foyers de Charité". Marthe aveva il dono del consiglio e quello di leggere nei cuori, grazie ai quali aiutò molte persone, laici e religiosi, a risolvere difficili questioni spirituali. Marthe riuscì a curare, attraverso l’intercessione della Madonna, molte persone. Quando ricevette le stigmate la gente iniziò ad arrivare numerosa da ogni parte della Francia per vederla. Talvolta incontrava più di 60 persone al giorno e nonostante le sue sofferenze manteneva la sua abituale giovialità e il suo sorriso mentre ascoltava, rasserenava, convertiva. Riceveva lettere da tutto il mondo, erano tutte richieste di aiuto da parte di persone di ogni età.
Il filosofo Jean Guitton andò da lei ben quaranta volte. Rimase colpito da questa umile contadina che malgrado non fosse mai uscita dalla sua fattoria sapeva illuminare e aiutare gente semplice e dotti uomini di cultura e di scienza. Marthe aveva il dono della veggenza, conosceva le cose lontane e quelle future, aveva una infinita capacità di donare amore e prendere su di sé i mali altrui.
Marthe Robin morì il 6 Febbraio 1981. (Da: Foyer de Charitè - Marthe Robin)
[8] Guido Landolina: 'Alla ricerca del Paradiso perduto' - Cap. 53 - Ed. Segno, 1997, oppure sito internet dell'autore.



Articoli recenti
Nuvole
pensieri a voce alta Giovanni Paolo II referendum eutanasia sofferenza dei bambini Amoris Laetitia riconteggio Johm intervista integrale al Card. Burke Musica Sacra Santo Sepolcro Mistica Maria Valtorta Lezioni spirituali perdono (in 80 anni Fedeli. riforma Unità dei cristiani Tosatti intervista a Burke Apparizione a Lourdes Papa rifugiati Benedetta Frigerio Palmaro Lutero AVVISO IMPORTANTE anno giubilare Scalfari settimana di preghiera peronismo nazionalcattolico seminari profezia omosessualità La sconfitta di Renzi Agnello di Dio Brexit Papa Benedetto XVI Italia odio profughi il cornoletame streghe Germain Grisex Trump Mary Wagner Catechismo Maggiore di S. Pio X SOSPESO A DIVINIS Mistica viareggina Gandolfini Don Zucchini infallibilità e indeffettibilità della Chiesa Pensieri a Voce Alta Guido Landolina indagato Sala bellezza Wilders guarigioni Concilio leucemia strage di Berlino comunione ai divorziati risposati fenomeni riforma della curia Re Magi varie Bernadette j'accuse Melloni alluvioni antidarwinismo cattolici statunitensi a Trump padre Lombardi fastfood ibernazione Pensieri a voce bassa disorientamento pastorale Misericordia Intervista Benedettini OMELIE lingue di vermi Apocalisse ex-cathedra Fumagalli Islam moderato Pietro Inferno Misericordia et misera feto Pontefice Mattarella effetto Paglia convivenza otto errori. protestanti Clinton Purgatorio Creazione Renzi incendio Madonna Card. Burke eresie Pillole Medaglia miracolosa limbo obiezione di coscienza Giuda proselitismo PENSUERI A VOCE BASSA religiosa apologetica cappella agli islamici S. Antonio Abate Dott.ssa Elisabetta Frezza serate valtortiane bufale L'Evangelo come mi è stato rivelato La Samaritana Basta Bugie supplica La necessità della... Resistenza Roberto De Mattei Costituzione Morte Conferenze valtortiane IMU Papa Bergoglio Papa Francesco febbre spirituale Fedeli tragedia a Uyo luterani vescovo Robert W. McElroy Bukavu consustanziazione pro-life gender elezioni droga Immacolata Concezione Cardinali Google Polonia prostituzione Cristo Re Pontificato Bergoglio eresia ariana Gerusalemme DUBIA video Stephen Quaresima imparare la Lis PENSIERI VOCE ALTA treni a vento promesse battesimo Atti di riparazione Boff Pensieri a voce alta (in pillole) interviste articolo su Maria Valtorta carmelitana condanna Difendiamo i nostri figli Pensiero a voce bassa 1002 Giubileo della Misericordia Frezza peccato originale LEZIONI SPIRITUALI sesto dubia Redenzione Gedeone Scopelli Politi luce Parlamento Insediamento Trump comunione a divorziati risposati teologia del processo e del divenire articoli vari Basta Bugie Argentina Giappone economia Renxit Preti sposati 25 novembre 2016 crollo del tetto di una chiesa tsunami Cuba Spadaro Natale Dubia teoria Fraternità San Pio X omelia Pence Transustanziazione Fatima Santiago del Estero fondazione Maria Valtorta globalizzazione morte dei bambini sale misericordia Santa Veronica Giuliani comunicazione non ostile Radio Maria pro-life italiano Non praevalebunt! omosessuali populismo latinoamericano Expo Aleppo leggere Gesù Salvatore Amoris laetitia confessione Rom Quo Vadis? assistenza umanitaria l'antilingua Cattedrale di Reggio Emilia Carlo Acutis Blondet Card. Brandmuller Valeria Fedeli Lund Twitter John Major Sindone genocidio Jean-François Lavére FB doveri messainlatino Pensieri morte di Fidel Castro eretico Camicia della Madonna Suor Lucia di Fatima GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI Buon Natale Claudio Pierantoni Don Giuseppe Berardino Stephen Austin massoneria Volto Santo satanismo sincretismo terremoti Isis Maria diritti Avvenire Risurrezione dei morti Valtorta Amoris Laetitia correzione formale Caritas Don Ariel S. Levi di Gualdo sogno gelo valanga Raul Castro Cascioli CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta PENSIERI A VOCE ALTA Maria Valtorta Omelie Benedetto XVI Consacrazione Mama Antula cremazione Cina No Robert Spaemann Vaticano Schneider il sacro tugurio arrogante Fidel Castro Francia Convegno Valtorta Gesù sacramentato La Croce di S. Benedetto voce Newman modernismo Commiato all'Opera Ordine di Malta Beata Giovanna Scopelli Beato Mayr-Nusser Kasper anima vittima pillole) articolo 138 Kosovo la Colonna dell'Immacolata comunismo antimassoneria Lo Straniero Don Ariel Marchino Family Day darwinismo Finnis Italicum consumismo Eye Pyramid Laetitia dittatore Crisi del Dogma Sander Magister Medjugorje nuovo cristianesimo Referendum domanda rissa vaticana Ministra dell'Istruzione Lezioni spirituali p. Enzo Ratzinger Aldo Maria Valli lezioni spirituali raccolta firme x chiedere dimissioni Socci liturgia antica Israele lettera dei quattro Cardinali Giornata della pace la verità su Aleppo medaglia miracolosa Porta Santa Madonna della Ghiara Pensieri a voce alta Fillon Guido Villa sbarackato Obama infallibilità Vittorio Agnoletto fedeltà scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi omelie sisma avvelenamento di massa il mercante d'armi Concistoro Beatitudini mons. Fellay Umberto Benigni furto di ostie Card. Sarah Obama Padre Pio aborto peccato gravissimo Convegno valtortiano 2016 Satana I 4 Novissimi Toscana LGBT filatelica cinwue Dubia tradizionalisti dubia Świebodzin in ricordo del viaggio in Italia il reato di intralcio all'aborto Don Minutella ecografia prenatale P. Giovanni Cavalcoli pro gender San GIuseppe CONFERENZE E SANTE MESSE dimissioni congelate Theologica Verginità di Maria monachesimo a alta! assenza di Dio Presepe castigo di Dio strafalcioni silenzio della S. Sede Pensieri a Voce Bassa la Beppina lotta contro l'aborto Dogma Bergoglio Amoris Giobbe Strage di Viareggio Rwanda Limbo aborto demonologia assolvere il peccato di aborto Gomez Davila Incontro 80 sindaci da tutto il mondo Paradiso fare chiarezza Cattedrale di Pristina rivoluzione religiosa Russia assassinio Storia sociale della Chiesa verginità della Vergine Card. Raymond Burke terremotati Buon Pastore Neo Modernismo Lourdes modernisti scisma evoluzionismo Gender Giudizio Particolare creazionismo commissariamento Ordine di Malta Card. Biffi miracoli traumi flat tax Lefebvre
Torna ai contenuti | Torna al menu