> III DOMENICA DI QUARESIMA (B) - 4 MARZO - Blog - Biblioteca Neval 3

Vai ai contenuti

Menu principale:

> III DOMENICA DI QUARESIMA (B) - 4 MARZO

Biblioteca Neval 3
Pubblicato da in Lezioni spirituali di P. Enzo Redolfi ·
Tags: omelie
VERITAS
Un aiuto per credere e vivere in Dio
Lezioni spirituali di P. Enzo Redolfi, cell. 349 40 20 292
inviate via e-mail a chi ne fa richiesta
Omelia

III DOMENICA DI QUARESIMA (B) - 4 MARZO

Abbiamo oggi ascoltato l'episodio di Gesù che scaccia dal tempio i commercianti, i cambiavalute, i venditori di agnelli e di colombe. Un episodio strano, duro e contrastante, perché ci fa vedere un Gesù arrabbiato e violento. Un Gesù che non vorremmo mai vedere e descrivere, Lui che è la Misericordia e la Dolcezza. Come mai questo comportamento inconsueto? Dove sono finiti l'amore, il perdono, la pace, che Lui ha per tutti, specie per i peccatori? Non è il Gesù che conosciamo, questo che rovescia banchi e sedie e che percuote con una sferza di cordicelle i notabili e i venditori di colombe.
Per capire come mai il divino Maestro si comportò così nel tempio, bisogna capire il comportamento di chi nel tempio non capiva come comportarsi. In altre parole Gesù non condanna i venditori e i cambiavalute, poiché facevano un'attività necessaria e approvata da tutto Israele. Infatti i commerci di animali da sacrificare erano necessari, perché i fedeli dovevano comperare ciò che serviva al culto. Come anche i cambiavalute erano indispensabili, perché la moneta del tempio era diversa da quella comune, trattandosi di compravendita di cose sacre. Gesù non se la prende con questa santa tradizione, fondata sugli insegnamenti di Mosè e dei sacerdoti. Gesù se la prende con quei venditori e cambiavalute che usavano la loro proficua attività, imbrogliando la povera gente che veniva a sacrificare nel tempio da ogni parte della Palestina, specie i più buoni e i più umili. Essendo costretti a comperare con la valuta cultuale, dovevano prima passare dai cambiamonete e poi dai venditori. Erano perciò imbrogliati dai primi, con un cambio sfavorevole e disonesto. Ed erano imbrogliati dai secondi, con l'acquisto di merce di poca qualità o di peso inferiore alla realtà, facendo uso di bilance false.
Gesù non se la prende con il commercio, ma con i disonesti. Non se la prende con il denaro, ma con gli usurai. Non condanna l'onesta attività dei servitori del tempio, ma i servitori del tempio che non fanno onestamente la loro attività. Non poteva sopportare che nella Casa di Dio, nella sua Casa, si opprimesse il povero, si ingannasse l'innocente, si sfruttasse il semplice. Perciò, a ragione, con il gesto di rovesciare i tavoli e di percuotere con le cordicelle, il Maestro dimostra il suo sdegno verso chi, oltre a guadagnare già bene per il buono e sicuro commercio, guadagnava anche imbrogliando i compratori. Non è forse scritto: Lo zelo per la tua casa mi consuma? E chi, se non Lui, Dio e Maestro, doveva essere infiammato di zelo per evitare che la sua Casa divenisse luogo di peccato?
Dio non sopporta peccato e malignità, culto e falsità, ipocrisia e ingiustizia, offesa e sfruttamento, ladrocinio e sacrilegio. In quel momento Gesù era Dio e, come Dio, doveva prender le difese dei poveri e degli impotenti, facendo rispettare la legge e riconsacrando il tempio sconsacrato. Ecco perciò l'ira, imperiosa e legittima, del divino Padrone: Portate via queste cose e non fate della casa del Padre mio un luogo di mercato!
Tali parole non riguardano solo i commerci disonesti, sacrileghi e ladreschi degli addetti al tempio, ma anche i commerci corrotti che possiamo avere in noi stessi, cioè il nostro mercimonio con Satana, il nostro rapporto con gli idoli, il nostro compromesso con la lussuria e l'avidità. Siamo, infatti, tempio dello Spirito Santo, e Dio abita in noi come dice Gesù:Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere. Facciamo dunque attenzione, affinché il tempio del nostro corpo non diventi casa di corruzione, anziché casa di virtù e casa di Dio.
Adoriamo il Padre in spirito e verità (Vangelo di Giovanni 4,23), cioè senza ipocrisie e falsità, senza sacrilegi e illeciti commerci con il male. Dio vuole abitare in noi finché siamo su questa terra, poiché quando saremo fuori dalla terra noi possiamo abitare in Lui. Dio vuole che la nostra casa sia linda, ordinata, servizievole, accogliente, funzionale.
Quando qualcuno viene a trovarci non ordiniamo forse la nostra abitazione, facendo pulizia per accogliere degnamente l'ospite? E se si ferma per la notte, non gli prepariamo forse un comodo letto, con lenzuola pulite e stanza calda e ordinata? Se dunque lo facciamo per un uomo che è polvere, quanto più dobbiamo farlo per Dio che è l'Infinito! Facciamo del nostro corpo, che è tempio dello Spirito Santo, un luogo dove il Signore possa trovare conforto, ascolto, amore. Se Egli abiterà in noi, noi saremo con Lui e farà della nostra vita una benedizione.
L'osservanza dei comandamenti, legge antica e sempre nuova, unita agli insegnamenti evangelici, sono il miglior modo per fare del nostro corpo un luogo di preghiera e di comunione con Dio. Possano queste profetiche parole: Lo zelo per la tua casa mi consuma, infiammare i nostri cuori per assomigliare sempre più a Gesù e risorgere anche noi nell'eterna gloria, dopo i tre giorni di questa temporanea vita.
Lezione

LA CADUTA E LA GRAZIA

Quando il Creatore formò il primo uomo, lo rese a sua immagine e somiglianza. Oltre alla vita della materia infuse in lui anche la vita dello spirito, cioè l'anima immortale. Disse la Trinità: Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza ... Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò (Libro della Genesi 1,26-27). Ma a causa della caduta, avvenuta per invidia e vendetta di Lucifero, angelo di luce divenuto poi angelo di tenebra, l'uomo perse lo stato della grazia iniziale e si accorse di essere nudo (Libro della Genesi 3,10).
Dopo che il male entrò nel mondo, si aprirono all'uomo gli occhi della malizia e perse la primitiva innocenza. Gustato ormai il frutto del peccato dopo la disobbedienza, il velo della purezza si squarciò, aprendo nel corpo umano la via ad ogni tipo di corruzione. Tuttavia, nonostante la caduta, non fu tolta all'uomo la speranza della salvezza, poiché il Padre, conoscendo tutto in anticipo ancora prima di creare il mondo, dispose di mandare sulla terra il proprio Figlio per aiutarci a riguadagnare la grazia, in modo che si adempissero queste profetiche parole: Io vengo in tuo aiuto, tuo redentore è il Santo di Israele (Libro di Isaia 41,14).
Gesù, col suo Sacrificio reso possibile dalla mirabile santità di Maria, nuova Eva, ci ha strappato dal potere di Satana e ci ha ridato la possibilità di essere nuovamente a somiglianza divina, osservando la santificante legge del Vangelo. Scrive l'Apostolo: È apparsa la grazia di Dio, apportatrice di salvezza per tutti gli uomini, che ci insegna a rinnegare l'empietà e i desideri mondani e a vivere con sobrietà, giustizia e pietà in questo mondo, nell'attesa della beata speranza e della manifestazione della gloria del nostro grande Dio e salvatore Gesù Cristo; il quale ha dato se stesso per noi, per riscattarci da ogni iniquità e formarsi un popolo puro che gli appartenga, zelante nelle opere buone (Lettera di Paolo a Tito 2,11-14).
Nonostante la redenzione ci abbia riammessi alla comunione con l'Altissimo, e Satana sia stato vinto dal Salvatore, la cicatrice del danno rimane, come anche rimane la tendenza a ricadere nel male facendo azioni contrarie al bene. Perciò in noi ci sono due opposte tendenze: quella carnale e quella spirituale. La prima si oppone alla seconda, sicché a volte facciamo ciò che non vorremmo pur volendo non fare ciò che facciamo. Come dice l'Apostolo: Io so che in me, cioè nella mia carne, non abita il bene; c'è in me il desiderio del bene, ma non la capacità di attuarlo; infatti io non compio il bene che voglio, ma il male che non voglio ... Io trovo dunque in me questa legge: quando voglio fare il bene, il male è accanto a me. Infatti acconsento nel mio intimo alla legge di Dio, ma nelle mie membra vedo un'altra legge, che muove guerra alla legge della mia mente e mi rende schiavo della legge del peccato che è nelle mie membra (Lettera di Paolo ai Romani 7,18-19.21-23).
È come se noi fossimo ad un continuo bivio e dovessimo scegliere in ogni momento la strada da percorrere: la strada stretta e faticosa dello spirito, o quella larga e facile del mondo. E il Signore ci ammonisce: Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che entrano per essa. Quanto stretta invece è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e quanto pochi sono quelli che la trovano! (Vangelo di Matteo 7,13-14).
Gesù viene in nostro aiuto, perché sa che siamo in costante pericolo. Per questo Egli fondò la Chiesa per continuare in mezzo a noi la sua missione di salvezza. Attraverso la Chiesa, Dio ci dà tutti gli aiuti necessari per dominare sulle forze del male: la Parola che è fonte di sapienza, i Sacramenti che sono fonte di grazia, l'Eucarestia che è fonte di comunione, lo Spirito che è fonte di vita. Ma se l'anima si rifiuta di aprirsi a Dio e di osservare i suoi decreti, muore, perde il paradiso per sempre, perde la Vita: inutilmente il Padre l'ha creata, inutilmente il Figlio l'ha redenta, inutilmente lo Spirito l'ha santificata. Gesù ci offre la possibilità di salvarci, osservando la santificante legge del suo Vangelo.



Articoli recenti
Nuvole
condanna assistenza umanitaria Avvenire strafalcioni Misericordia et misera Frezza miracoli Amoris Laetitia Carlo Acutis dubia Pensieri a Voce Bassa Guido Landolina Fedeli L'Evangelo come mi è stato rivelato Gomez Davila Finnis Robert Spaemann articoli vari Basta Bugie disorientamento pastorale 80 anni Vittorio Agnoletto Clinton Claudio Pierantoni Brexit FB Valeria Fedeli Family Day Pillole Giudizio Particolare Risurrezione dei morti cattolici statunitensi a Trump Stephen Austin Socci DUBIA Giobbe Mistica viareggina Lezioni spirituali p. Enzo morte di Fidel Castro correzione formale arrogante Toscana aborto Card. Brandmuller pro-life Apocalisse Blondet intervista a Burke serate valtortiane John Major Preti sposati Agnello di Dio doveri Sindone Giornata della pace teologia del processo e del divenire religiosa Card. Biffi Amoris Laetitia I 4 Novissimi morte dei bambini lettera dei quattro Cardinali Conferenze valtortiane Lezioni spirituali Spadaro Fatima Umberto Benigni Pontificato Bergoglio (in incendio modernismo Giuda Pensieri a voce alta (in pillole) omelie Medaglia miracolosa convivenza Purgatorio febbre spirituale Pensieri a voce alta messainlatino sogno articolo su Maria Valtorta Gandolfini Mattarella Gerusalemme fenomeni Lutero terremoti Obama Insediamento Trump demonologia omosessualità Mama Antula assassinio padre Lombardi diritti alluvioni globalizzazione profughi streghe fondazione Maria Valtorta Camicia della Madonna Difendiamo i nostri figli peccato originale Johm Fillon infallibilità e indeffettibilità della Chiesa riforma massoneria Don Ariel S. Levi di Gualdo evoluzionismo anima vittima rifugiati Scalfari anno giubilare Cristo Re Card. Raymond Burke lingue di vermi 25 novembre 2016 Amoris laetitia seminari comunismo Convegno Valtorta tragedia a Uyo feto Volto Santo Beato Mayr-Nusser lotta contro l'aborto Cattedrale di Reggio Emilia filatelica Pontefice P. Giovanni Cavalcoli Quo Vadis? Schneider tsunami LEZIONI SPIRITUALI OMELIE la Colonna dell'Immacolata Omelie commissariamento Ordine di Malta Papa Bergoglio ibernazione Jean-François Lavére Francia liturgia antica Renzi Raul Castro gender PENSIERI VOCE ALTA pensieri a voce alta perdono protestanti interviste Fumagalli Melloni Costituzione ex-cathedra Aleppo monachesimo Atti di riparazione Gender Gedeone Pietro Benedetta Frigerio a confessione Lourdes eretico Tosatti S. Antonio Abate domanda comunione ai divorziati risposati Transustanziazione avvelenamento di massa satanismo Russia Pensieri a voce bassa La sconfitta di Renzi furto di ostie flat tax treni a vento medaglia miracolosa Ordine di Malta guarigioni CONVEGNO iNTERNAZIONALE su Maria Valtorta Santa Veronica Giuliani La necessità della... Resistenza terremotati comunione a divorziati risposati Roberto De Mattei Storia sociale della Chiesa Radio Maria strage di Berlino promesse Kosovo pro-life italiano Pensiero a voce bassa 1002 Argentina apologetica Italicum LGBT Expo Immacolata Concezione Unità dei cristiani l'antilingua Polonia mons. Fellay Satana Don Zucchini Verginità di Maria Israele Benedetto XVI Giovanni Paolo II Re Magi video Stephen luce Marchino aborto peccato gravissimo PENSIERI A VOCE ALTA Papa Francesco odio Laetitia Porta Santa Paradiso sbarackato Obama Palmaro Concistoro rivoluzione religiosa pro gender La Croce di S. Benedetto nuovo cristianesimo Giubileo della Misericordia Ratzinger gelo consustanziazione vescovo Robert W. McElroy proselitismo obiezione di coscienza la Beppina infallibilità scandalo sacerdoti omosessuali e conviventi riforma della curia Cuba Scopelli Guido Villa dimissioni congelate Islam moderato Mistica Maria Valtorta Convegno valtortiano 2016 Fedeli. Musica Sacra Boff sisma carmelitana Dogma bufale Bernadette referendum castigo di Dio Beata Giovanna Scopelli valanga otto errori. Bergoglio Aldo Maria Valli Pensieri a voce alta (in pillole) Papa Benedetto XVI alta! Morte darwinismo Lo Straniero genocidio il mercante d'armi Madonna leggere Intervista Benedettini sofferenza dei bambini Incontro 80 sindaci da tutto il mondo Card. Sarah Pence eutanasia Quaresima Presepe Ministra dell'Istruzione Natale San GIuseppe Redenzione rissa vaticana Non praevalebunt! traumi comunicazione non ostile Rwanda profezia il reato di intralcio all'aborto scisma fastfood Crisi del Dogma Buon Natale riconteggio settimana di preghiera Santo Sepolcro Creazione Catechismo Maggiore di S. Pio X leucemia Gesù sacramentato Italia antidarwinismo Lefebvre la verità su Aleppo Gesù Salvatore Don Giuseppe Berardino Isis misericordia luterani Referendum Concilio Kasper Misericordia Papa Dott.ssa Elisabetta Frezza Padre Pio teoria consumismo battesimo limbo Cardinali Pensieri a Voce Alta Cattedrale di Pristina Mary Wagner sesto dubia prostituzione Theologica articolo 138 eresie raccolta firme x chiedere dimissioni Newman varie Card. Burke Giappone No PENSUERI A VOCE BASSA Basta Bugie fare chiarezza Buon Pastore lezioni spirituali Parlamento Medjugorje elezioni Trump Google Madonna della Ghiara Maria Bukavu Caritas tradizionalisti il cornoletame Valtorta Renxit SOSPESO A DIVINIS cremazione Cina Świebodzin Strage di Viareggio Sander Magister assolvere il peccato di aborto Don Minutella silenzio della S. Sede Vaticano Eye Pyramid in ricordo del viaggio in Italia IMU supplica Rom Lund GUERRA CIVILE FRA CATTOLICI populismo latinoamericano creazionismo antimassoneria j'accuse Fidel Castro il sacro tugurio verginità della Vergine CONFERENZE E SANTE MESSE Maria Valtorta AVVISO IMPORTANTE dittatore sale Santiago del Estero pillole) imparare la Lis fedeltà indagato Sala Apparizione a Lourdes Twitter crollo del tetto di una chiesa Limbo Don Ariel bellezza Omelia Commiato all'Opera effetto Paglia Neo Modernismo peronismo nazionalcattolico Germain Grisex Fraternità San Pio X omelia Wilders eresia ariana Consacrazione voce Suor Lucia di Fatima Beatitudini Dubia cappella agli islamici modernisti droga economia Politi sincretismo omosessuali Pensieri cinwue Dubia ecografia prenatale intervista integrale al Card. Burke La Samaritana Cascioli Amoris Inferno assenza di Dio
Torna ai contenuti | Torna al menu